fbpx

“Per una primavera della Calabria”: nasce un laboratorio politico progressista, ecologista, femminista

“Per una primavera della Calabria”: nasce il 21 Marzo un laboratorio politico progressista, ecologista, femminista, europeista per la rinascita del Sud e del Paese

“La Calabria versa ormai da mesi in uno stato di totale incertezza politica e istituzionale, aggravato da una crisi economica e sociale, già strutturale, esasperata oggi dalla terza ondata della pandemia da COVID-19. Una crisi che rischia di diventare irreversibile, vista la marginalizzazione del Sud nelle scelte strategiche sul Recovery Fund e la drammatica gestione dell’emergenza sanitaria e del piano vaccinale, che ci vedono ultimi in Italia”, scrivono in una nota gli i firmatari. “Diseguaglianze, contraddizioni, pandemia, sospensione del voto: è la frattura fra cittadini e istituzioni, la resa della democrazia. Oltre alla salute e al lavoro, ormai cancellati da tempo, nei mesi in cui le regioni del Sud dovrebbero compartecipare alle scelte del Recovery Plan, rischiamo di perdere l’ultimo treno per lo sviluppo e la parificazione del Sud con il resto del Paese. In Calabria non si vive e non si vota” – così si legge in una nota di Anna Falcone, dello scorso 8 marzo 2021. Una situazione inaccettabile! Per i cittadini calabresi, due sono le opzioni possibili: o aspettare che qualcuno cambi le cose, o diventare quel qualcuno e mettersi al lavoro per creare un cambiamento, una rinascita politica e sociale, da una prospettiva progressista e di Sinistra, che rimetta il Sud al centro dell’agenda nazionale e ridia diritti e dignità ai suoi cittadini, italiani e uguali, come tutti gli altri. Per questo abbiamo deciso di raccogliere l’invito lanciato l’8 marzo scorso da Anna Falcone per “Un nuovo laboratorio politico: dalla Calabria per tutto il Paese”, un luogo aperto, plurale e inclusivo in cui discutere insieme del come e con che soluzioni uscire dalla crisi senza fine che zavorrano la Calabria, il Sud e condizionano, inevitabilmente, uno sviluppo volutamente diseguale di tutto il Paese.

Abbiamo letto e condividiamo: “Tante donne, tanti uomini, tantissimi giovani sono già uniti su un orizzonte politico fondato sui temi della giustizia sociale, della lotta alle diseguaglianze, della transizione ecologica, dei nuovi diritti, della parità di genere, del diritto al futuro delle giovani generazioni, mentre certa Sinistra resta inchiodata al passato e a classi dirigenti lontane mille miglia dalla rappresentanza democratica di questo popolo sovrano.. solo a parole! Di questo orizzonte, di questo “diritto al futuro e alla felicità” abbiamo fame. Ma per perseguirli abbiamo bisogno di un progetto politico nuovo, di nuovi strumenti di partecipazione e di una classe dirigente capace di pensarlo, costruirlo, realizzarlo. Serve, cioè, una vera e propria rivoluzione copernicana. Una di quelle rivoluzioni di cui sono capaci solo gli ultimi, quelli che non hanno più niente da perdere, o che non tollerano più di dover sempre perdere tutto, anche quando gli spetterebbe di diritto. Come i calabresi. Diaspora di eccellenza nel mondo, zavorra dimenticata nel proprio Paese. Sarebbe bello, e giusto, e rivoluzionario, per la nostra storia democratica e di tutto il Centro-Sinistra, se proprio dalla Calabria – ultima regione d’Italia e d’Europa – partisse una scintilla, un laboratorio politico, un movimento di donne e giovani in primis, capace di tagliare definitivamente con il passato e costruire questo orizzonte futuro. Perché è solo su questo orizzonte nuovo che sarà possibile ritrovare una vera unità, una feconda convergenza delle tante energie che danno corpo, gambe e anima alla “Sinistra che non c’è ancora”. Di più, a quell’ “Umanesimo sociale” che – ben oltre noi stessi e i nostri recinti ideologici – è il destino che la nostra generazione è chiamata a compiere. Per il Sud, per l’Italia, per l’Europa, per il mondo nuovo che vogliamo costruire insieme.” Noi ci siamo e vogliamo lavorare su questo orizzonte comune, insieme a quanti vorranno convergere, paritariamente e senza primogeniture, su questo progetto di ripensamento e ricostruzione di un campo progressista, ecologista, femminista, europeista. Per questo invitiamo quanti si riconoscono in questa proposta a unirsi a noi, il 21 Marzo 2021, al lancio della nostra “Primavera della Calabria”, con videomessaggi e contributi da inviare sulla nostra pagina FB https://www.facebook.com/PrimaveraDellaCalabria?locale=it_IT. Seguirà il nostro evento di presentazione “Per una Primavera della Calabria”, in diretta FB sulla stessa pagina, alle ore 18:00. Siete tutti invitati a partecipare! Nel giorno di rinascita della Natura, vogliamo innescare – anche con il sostegno di quanti vivono all’estero o in altre regioni italiane – un cambiamento radicale nel modo di pensare, percepire, trattare il Sud e chi ci vive, in una prospettiva proattiva, finalmente uguale, solidale, innovativa e “meridiana”.

Primi Firmatari:

  1. Rosario Piccioni, Lamezia Terme
  2. Raffaella Rinaldis, Gerace Reggio Calabria
  3. Pietro Tarasi, Cosenza
  4. Daniela Grandinetti, Lamezia Terme Cz
  5. Walter Nocito, Belvedere Marittimo Cs
  6. Saffioti, Lamezia Terme Cz
  7. Caterina Marina Neri, Reggio Calabria
  8. Sandro Scalercio, Cosenza
  9. Maria Carmela Monteleone, Ardore Rc
  10. Teresa Ruberto, Lamezia Terme Cz
  11. Pier Virgilio Dastoli, Filadelfia (VV)
  12. Anna Maria Gattuso, Cirò Kr
  13. Gianni Speranza, Lamezia Terme Cz
  14. Luigi Allegro, Lamezia Terme Cz
  15. Santina Ielo, Reggio Calabria
  16. Vincenzo Falcone, Catanzaro
  17. Pietro Ammendola, Lamezia Terme Cz
  18. Antonella Casale, Reggio Calabria
  19. Salvatore d’Elia, Lamezia Terme Cz
  20. Domenico Calabria, Bovalino Rc
  21. Lidia Gilberti, Lamezia Terme Cz
  22. Enrico Iaccino, Catanzaro
  23. Lucia Zangari, Lamezia Terme Cz
  24. Giuseppina Sculli, Ferruzzano Rc
  25. Felicia Villella, Lamezia Terme Cz
  26. Vieri Candelise, Trieste
  27. Antonella Palazzo, Lamezia Terme Cz
  28. Emanuele Carnevale, Paola
  29. Michela Cimmino, Lamezia Terme
  30. Pinneri Vincenzo, Reggio Calabria
  31. Giampiero Ieracitano, Filadelfia VV
  32. Pino Saffioti, Lamezia Terme Cz
  33. Francesco Surace, Reggio Calabria
  34. Giovanna Gallo, Lamezia Terme
  35. Maria Ester Mastrogiovanni, Bagno a Ripoli (Firenze)
  36. Domenico Benedetto D’Agostino, Lamezia Terme
  37. Caterina Emiraldo, Reggio Calabria
  38. Enzo Rende, Rende (CS)
  39. Caterina Provenzano, Cosenza
  40. Francesco Briganti, Pistoia
  41. Pina Calabro’, Reggio Calabria
  42. Carmen Schembri Volpe, Reggio Calabria
  43. Enzo Novella, Bovalino Rc
  44. Terri Boemi, Catanzaro
  45. Domenico Gattuso, Reggio Calabria
  46. Letizia Parrila, Corigliano-Rossano
  47. Vincenzo De Angelis, Brancaleone Rc
  48. Emilia Cantafio, Lamezia Terme
  49. Giorgio De Benedetto, Reggio Calabria
  50. Gemma Cestari, Cosenza
  51. Francesco Lombardo, Reggio Calabria
  52. Gianni Perilli, Bari
  53. Anna Maria Persico, Lamezia Terme
  54. Maria Pinneri, Reggio Calabria
  55. Antonino De Benedetto, Reggio Calabria
  56. Fulvia Geracioti, Soverato
  57. Angela Scaglione, Gallarate (Varese)
  58. Mario Iaria, Reggio Calabria
  59. Saverio Orlando, Roma
  60. Marco Zuanetti, Conegliano (Treviso)
  61. Francesco Costantino, Reggio Calabria
  62. Argia Morcavallo, Cosenza
  63. Carmelo Nucera, Reggio Calabria
  64. Antonello Sdanganelli, Lamezia Terme
  65. Amadeo Caterina, Reggio Calabria
  66. Antonella Preite, Vicenza
  67. Michela Lezzi, Lecce
  68. Salvatore Molinaro, Lamezia Terme
  69. Francesca Andreucci, Aprilia
  70. Gianfranco Campanaro, Caserta
  71. Fabio Orsini, Sansepolcro Arezzo
  72. Francesco Aparo, Floridia (Siracusa)
  73. Marco Ammendola, Lamezia Terme
  74. Paolo Colonnella, Acquaviva Picena AP
  75. Nicola Palazzo, Lamezia Terme
  76. Delia Restagno, Roccella Rc
  77. Mara Tescione, Caserta
  78. Antonino Andaloro, Milazzo
  79. Caterina De Fazio, Lamezia Terme
  80. Angelo Briganti, Pistoia
  81. Caterina Manti, Reggio Calabria
  82. Colacresi Giovanni, Vibo Valentia
  83. Giovanni Minniti, Reggio Calabria

84.Antonio Laganà, Lamezia Terme

  1. Mary Critelli, Catanzaro
  2. Angelo Alonzo, Calatafimi Segesta (Trapani)
  3. Claudia Brunetti- Lamezia Terme
  4. Massimiliano De Rose, Rende (Cosenza)
  5. Yvette Samnick, Cosenza
  6. Enrico Natalizio, Abu Dhabi (Emirati Arabi Uniti)
  7. Eugenio Occhini, Catanzaro
  8. Nicola Perrotti, Catanzaro
  9. Maria Carmela Monteleone, Ardore Rc
  10. Maria Luisa De Ciancio, Cosenza

95 Francesco Bruno, Cosenza

96 Anna Pascuzzo, Todi

97 Alessandro Orefice, Todi

98 Antonio Malerba, Lamezia Terme

99 Carla Maffei, Catanzaro

100 Maria Antonietta Fasanella, Reggio Calabria

101 Fernando Miletta, Lamezia Terme

102 Michele Noviello, Napoli

103 Laura Martorana, Aidone (Enna)

104 Loredana Gaudio, Cosenza

105 Carmelo Minniti, Reggio Calabria

106 Francesco Faga’, Lamezia terme

107 Gian Domenico Crapis, Lamezia Terme

108 Domenico Marino, RC

109 Clara Grieco, Roma

110 Adele Sammarro, Cosenza

111 Anna Maria Carbone, Cosenza

112 Maria Luisa De Ciancio, Cosenza

Le Organizzazioni

“Lamezia Bene Comune”,

“Progetto meridiano”,

“10 Idee per la Calabria”

“Cambiamenti senza frontiere”

“SInistraSI”, Usano (Pistoia)

“Sativa Calabria”, Associazione culturale e colturale per lo Sviluppo Sostenibile,

“Circolo Culturale Apodiafazzi”

“Altra Calabria”