fbpx

PD, Enrico Letta scioglie la riserva: si candida come nuovo segretario del partito, sostituirà Zingaretti

Foto di Riccardo Antimiani / Ansa

Enrico Letta scioglie la riserva, si candiderà come segretario del PD in sostituzione del dimissionario Nicola Zingaretti: domenica l’Assemblea

Alle 12:00 di quest’oggi, dopo le 48 ore di riflessione che aveva chiesto, Enrico Letta ha sciolto la riserva: si candiderà per la posizione di segretario del Partito Democratico. L’annuncio è arrivato con un video pubblicato sul profilo Twitter di Letta. Il responso positivo era nell’aria, la candidatura è stata invocata da diversi membri di spicco del PD già nei giorni scorsi. Lo stesso Zingaretti, dimissionario poichè non riusciva più a riconoscersi nella piega che aveva preso di recente il partito, ha indicato in Enrico Letta: “la soluzione più forte ed autorevole per prendere il testimone della Segreteria. La sua forza e autorevolezza sono la migliore garanzia per un rilancio della nostra sfida di grande partito popolare, vicino alle persone e non alle polemiche. Promotore di un progetto per l’Italia e l’Europa e baricentro di qualsiasi alternativa alle destre. Tutto il sistema politico italiano sta ridefinendosi. Il Pd con Letta definirà un suo profilo adeguato e competitivo“.

Domenica ci sarà l’Assemblea del partito con orario di inizio alle 09:30: la presidente Cuppi informerà sulle dimissioni del segretario e farà un intervento. Dopodiché l’assemblea verrà sospesa per un’ora e mezzo o due per sottoscrivere le candidature. Quindi si riprenderà annunciando la candidatura di Letta e si sospenderà nuovamente per circa 2 ore al fine di consentire le operazioni di voto telematico. Alle 15 dovrebbe esserci la proclamazione del segretario.