fbpx

Palermo, insegnante di 46 anni muore di trombosi: aveva fatto il vaccino AstraZeneca

Vaccino AstraZeneca Foto di Luca Zennaro / Ansa

Un’insegnate di 46 anni è morta di trombosi al Policlinico di Palermo: la donna aveva ricevuto il vaccino AstraZeneca nei giorni scorsi

Nuova morte sospetta, a pochi giorni dalla somministrazione del vaccino AstraZeneca, in merito alla quale servirà indagare per stabilire o meno eventuali correlazioni. È accaduto a Palermo: Cinzia Pennino, insegnante dell’Istituto Don Bosco, è morta in seguito ad una trombosi. La donna, 46 anni, era ricoverata dallo scorso venerdì presso il reparto Rianimazione del Policlinico di Palermo. La struttura ospedaliera ha segnalato quanto accaduto alla magistratura e all’Aifa. Nei giorni scorsi, l’insegnante, si era sottoposta a vaccino anti-Covid con il farmaco sviluppato da AstraZeneca.

“La paziente è giunta al Policlinico Paolo Giaccone di Palermo il 24 marzo in condizioni molto critiche con trombosi profonda estesa e una storia anamnestica nella quale e’ presente anche una somministrazione vaccinale – precisa il Policlinico di Palermo in una nota – Trasferita presso la Terapia Intensiva in disfunzione multiorgano nonostante i trattamenti avanzati e le cure prestate dai sanitari e’ deceduta questa mattina. Come previsto in tale circostanza il caso è stato segnalato all’Aifa e alla autorita’ giudiziaria”.