fbpx

Motta San Giovanni, De Lorenzo: “aderisco ad Italia del Meridione”

Motta San Giovanni, De Lorenzo: “subito dopo le scorse elezioni regionali, una serie di ragioni mi hanno spinta ad abbandonare il movimento Tesoro Calabria. Adesso aderisco a IDM”

“Subito dopo le scorse elezioni regionali, una serie di ragioni mi hanno spinta ad abbandonare il movimento Tesoro Calabria. Tra tutte, la mancanza dei requisiti che ritenevo di fondamentale importanza per il modello politico al quale aspiro da sempre”, è quanto scrive in una nota Rita A. De Lorenzo. “Oggi – prosegue– con lo stesso spirito ed entusiasmo, ho deciso di proseguire con il mio impegno e percorso politico fondato su modelli di serietà, attendibilità e concretezza; un percorso politico in cui le regole di rinnovamento non dissipano mai coerenza e senso democratico. In quest’ultimo anno sono state tante le manifestazioni di stima verso la mia persona sia di cittadini che di esponenti politici con i quali mi sono più volte confrontata. Dopo un’attenta riflessione ho fatto la mia scelta: sono convinta che i miei ideali e le mie aspirazioni, per il futuro di questa nostra terra di Calabria ma anche per l’Italia intera, siano rappresentati pienamente all’interno del movimento Italia del Meridione (IDM).

Sono convinta fermamente che il movimento IDM rappresenti una forza politica nuova di idee e di progetti, nella quale ho ritrovato principi che ritenevo persi; quegli ideali di democrazia, coerenza, trasparenza e unione di squadra, che mi hanno spinta, a credere fermamente nella possibilità che ancora si possa veramente cambiare marcia. Ritengo infatti, come ho palesato più volte, che la politica sia una cosa seria, che debba essere pensata e ragionata con intelligenza in modo da essere a servizio della collettività e della cosa pubblica. E’ necessario pertanto partire dai territori: ogni territorio presenta le proprie peculiarità, ed ha bisogno di azioni che consentano di coglierne e sfruttarne la vocazione esaltandone l’identità. Solo chi vive intensamente il territorio, chi lo ama, chi ne apprezza le bellezze naturali, paesaggistiche, artistiche e archeologiche, può veramente rendersi conto di quali debbano essere le azioni da intraprendere per il suo sviluppo e la sua crescita economica. Ritengo quindi pienamente condivisibili i punti cardini del Movimento rivolti alla salvaguardia e all’esaltazione della territorialità e delle competenze, principi fondamentali della nostra costituzione; requisiti che collimano con il mio pensiero politico. Metterò a disposizione della Colletività, attraverso l’IDM, le mie competenze tecniche e professionali; il mio impegno politico avrà come obiettivo, lo sviluppo, la valorizzazione e la crescita del paese nella sua totalità”, conclude.