fbpx

Milazzo: la gestione del servizio rifiuti in primo piano anche in consiglio comunale

Milazzo: gestione servizio rifiuti in primo piano anche in consiglio comunale col sindaco Pippo Midili che ha dato la notizia del rinvio dell’inizio del nuovo appalto al 15 aprile per dare la possibilità alla nuova ditta, la Caruter e ai sindacati di trovare una soluzione al problema degli esuberi

Gestione servizio rifiuti in primo piano anche in consiglio comunale col sindaco Pippo Midili che ha dato la notizia del rinvio dell’inizio del nuovo appalto al 15 aprile per dare la possibilità alla nuova ditta, la Caruter e ai sindacati di trovare una soluzione al problema degli esuberi. Proprio domani pomeriggio è previsto a Brolo un incontro ritenuto importante per definire positivamente la delicata vertenza occupazionale. Il primo cittadino si è poi soffermato sul servizio di igiene ambientale, ricordando che da oltre venti anni è stato ceduto dal Comune a terzi. Ha fatto rilevare anche come siano emerse lievitazioni della spesa relativa al personale, passata da 220 mila euro al mese a ben 3 milioni e 200 mila euro all’anno, senza che peraltro siano giunti per i cittadini i risultati sperati sia in termini di qualità del servizio che di percentuale di raccolta differenziata. Midili ha pure richiamato il bando pubblicato nel 2018 per la gara settennale, aggiudicata dall’Urega nel 2019 che prevedeva 71 dipendenti, contestando il fatto che nell’ultimo triennio si sia fatto crescere il cantiere di Milazzo a 92 unità. Sulla questione anche una replica del consigliere Maisano Damiano il quale, a sua volta, ha fatto delle puntualizzazioni sul piano Aro che – ha detto – è stato approvato in giunta nel 2013, nel 2014 affidato ad un progettista esterno e approvato dal commissario che ha sostituito il consiglio comunale nel 2015. Pertanto non c’era possibilità di modificarlo anche se, lo ribadisco è sbagliato. Nel corso dei lavori il sindaco Midili ha parlato anche delle problematiche legate al Covid ed in particolare alle vaccinazioni, comunicando di avere ricevuto assicurazioni dai vertici dell’Asp per un prolungamento dell’orario delle vaccinazioni a Milazzo pure nel pomeriggio, con conseguente ampliamento delle dosi. C’è anche l’ipotesi di un punto “Hub” in città per tutto il distretto D 27, ma al parere, di massima, positivo dell’Asp bisognerà fare seguire verifiche sul posto. Altro chiarimento ha riguardato poi la recente norma approvata dall’Ars che permetterà al Comune di Milazzo di ricevere dei fondi quale porto di transito per le Eolie. Il consigliere Danilo Ficarra ha invece denunciato lo stato di degrado presente sull’autostrada A 20, causa di vari incidenti, anche mortali, come quella accaduto al giovane cittadino Riccardo Maestrale, sollecitando l’impegno dell’Amministrazione ma anche dei politici regionali di riferimento dei consiglieri a sollecitare azioni concrete da parte del Consorzio autostradale e della stessa Regione. Passando poi all’ordine del giorno, il presidente Alessandro Oliva ha posto in discussione soltanto una interrogazione di Antonio Foti sulla “Riapertura in sicurezza della Cittadella fortificata e degli altri siti culturali ricadenti nel Comune”, riscontrata dall’assessore ai beni culturali, Francesco Alesci. Si proseguirà giovedì alle 19,30.