fbpx

Metrocity, Versace: “programmazione e investimenti per ripartire”

palazzo corrado alvaro reggio calabria

Reggio Calabria: il consigliere di Palazzo “Alvaro” annuncia le novità in materia di edilizia scolastica, impianti sportivi e partecipate

“La Città metropolitana è un ente che ha nella programmazione una delle sue peculiarità. In questa direzione siamo partiti da subito con una forte azione sul fronte della scuola, con un’attenzione particolare rivolta ai temi dell’edilizia, sia degli istituti del territorio che delle annesse strutture sportive”. Il consigliere metropolitano Carmelo Versace indica gli indirizzi operativi di Palazzo “Alvaro” partendo da un settore chiave nell’ottica di quella che sarà la ripartenza post Covid. “C’è un’interlocuzione in atto con il Miur ed è proprio di tre giorni fa un decreto ministeriale che assegna alla Città metropolitana 8,6 milioni di euro per interventi che dovranno riguardare l’ammodernamento e la riqualificazione degli edifici scolastici sotto il profilo sismico. Su questo punto, che l’amministrazione guidata dal sindaco Falcomatà considera prioritario, è già al lavoro tutta la struttura metropolitana coordinata dal dirigente Pino Mezzatesta per programmare nel più breve tempo possibile un quadro di interventi mirati che interesseranno l’istituto “Ferraris” per due milioni di euro, 1,8 per il “Panella-Vallauri”, 1,8 per il “Boccioni-Fermi”, 1,5 per il “Mattia-Preti” e infine 1,5 per l’Istituto Magistrale e relativi plessi situati a Polistena”.

La sfida imminente del Recovery plan impone scelte strategiche anche per quanto riguarda la formazione dei pubblici dipendenti e in generale di chi dovrà supportare la delicata fase di progettazione. “In questo contesto – spiega il consigliere metropolitano, che ha deleghe, tra le altre, su viabilità, partecipate, edilizia e programmazione della rete scolastica Istruzione, università e ricerca e impiantistica sportiva, – nasce l’idea di avviare un corso di inglese per i dipendenti della Città metropolitana affinché siano pronti ad affrontare al meglio questo importantissimo appuntamento. Accanto a ciò si affianca tutta l’attività già in atto in stretta sinergia con il mondo dell’università, con la nostra “Mediterranea” ma anche con altri atenei come la “Dante Alighieri”, Messina, Parma, solo per fare degli esempi di collaborazioni sul piano della formazione attraverso tirocini rivolti a neolaureati che partecipano alle attività dei nostri uffici”.

Monitoraggio costante, inoltre, su palestre e strutture dedicate allo sport non solo in ambito scolastico ma anche con riferimento all’utilizzo da parte dell’associazionismo. “Mi vengono in mente – evidenzia Versace – il Pianeta Viola su cui si concentrano forti attese e per cui sono previste risorse pari a 1,5 milioni di euro per interventi di riqualificazione complessiva e ulteriori 500mila euro su un’altra importante struttura sportiva a Caulonia. Abbiamo completato e consegneremo a breve insieme al sindaco, una nuovissima tensostruttura a Bagnara che sarà patrimonio di tutta la comunità locale e a breve partirà un’importantissima fase di progettazione riguardante un grande centro sportivo, per oltre 400mila euro tra Ente metropolitano e Credito sportivo, che nascerà a Cinquefrondi”.

Viabilità e sicurezza sono altri temi “caldi” nell’agenda metropolitana, “specie se consideriamo – spiega Versace – che il settore in passato disponeva di 18 milioni di euro che lo Stato indirizzava alla vecchia Provincia solo per le strade ex Anas. Fondi che però nel tempo sono stati distribuiti un po’ su tutti i 1800 chilometri della nostra provincia determinando lo stato di scarsa manutenzione che caratterizza le arterie metropolitane. Abbiamo già avuto una prima riunione in Prefettura insieme ai sindaci di Locride e Piana per fare una sintesi e indirizzare al governo le istanze del territorio su questo settore. E la sfida del Recovery plan può essere significativa anche in questo senso”. Novità importanti anche sulle partecipate, annuncia infine Versace, ” con Castore che a breve dovrebbe entrare nel novero delle società di Palazzo “Alvaro”.