fbpx

Messina, capo gruppo FI Amata: “presunti casi di non applicazione dei protocolli anti-Covid al Papardo relativi a pazienti in gravidanza”

ospedale papardo messina

La capo gruppo di Fratelli d’Italia, Elvira Amata, vuole fare chiarezza sui presunti casi di non applicazione dei protocolli anti-covid al Papardo di Messina

Una interrogazione a risposta scritta al presidente della Regione Nello Musumeci e all’assessore regionale per la Salute Ruggero Razza di Elvira Amata, capo gruppo di Fratelli d’Italia all’Ars, per conoscere se nell’ospedale ‘Papardo’ di Messina sono stati rispettati i protocolli previsti dall’attuale emergenza sanitaria da Covid-19 relativi alle misure di prevenzione, al contenimento dei contagi sul percorso delle pazienti ostetriche gravide e puerpere. “Ho appreso informalmente di presunti casi di mancata applicazione delle direttive e delle linee guide nella gestione del periodo perinatale tra “madre figlio”, proprio nell’azienda ospedaliera ‘Papardo’ di Messina – dice Elvira Amata – dove sembrerebbe che una paziente positiva al Covid-19 ma asintomatica, a causa della distanza che intercorre tra il plesso di neonatologia e l’area dedicata al ricovero delle partorienti positive, malattie infettive, sia stata allontanata dal proprio bambino, non potendo di fatto allattarlo. Pertanto – conclude Amata – vogliamo sapere se e quali provvedimenti si intendono porre in essere per accertare il rispetto dei contenuti della direttiva regionale sul percorso delle pazienti ostetriche gravide e puerpere in relazione a Covid-19 e quali provvedimenti si intendano prendere in caso di accertate inadempienze”, conclude Amata.