fbpx

Le Ricette di StrettoWeb – Scialatielli con cavolo nero e pecorino

/

Le ricette di StrettoWeb: ricetta e tradizione degli scialatielli con cavolo nero e pecorino

Gli scialatielli o maccheroni, la pasta della tradizione calabrese realizzata artigianalmente attraverso un particolare bastoncino, in questo primo ricco di sapore si unisce al cavolo nero, uno fra gli ortaggi più benefici esistenti in natura. Davvero pochi minuti per una ricetta alla quale non conviene rinunciare! 

Difficoltà: molto facile

Preparazione: 10 minuti

Cottura: 15 minuti

Porzioni: 4 persone

Costo: basso

INGREDIENTI

320 gr. di scialatielli

600 gr. di cavolo nero

Pecorino grattugiato

1 spicchio d’aglio

1 peperoncino fresco

Sale pepe e olio extravergine di oliva

Preparazione

Pulite il cavolo nero eliminando la parte dura e tagliatelo a listarelle. Rosolate in padella uno spicchio d’aglio, unite il cavolo nero e fatelo cuocere per 15 minuti circa con poca acqua, aggiungendo il sale ed il peperoncino. Cuocete la pasta e scolatela al dente per completare la cottura in padella col cavolo nero. Mescolate bene e mantecate col pecorino.

Conservazione

La pasta con cavolo nero e pecorino si consuma al momento.

Curiosità e benefici del cavolo nero

Ingrediente delle ricette della tradizione, il cavolo nero racchiude nelle sue foglie verdi un concentrato di sostanze preziose studiate dalla nutraceutica ed il suo profilo nutrizionale è interessante a tal punto che negli Stati Uniti è stata istituita una Giornata nazionale in suo favore. Il colore verde delle sue foglie, da “verdis”, da cui anche “verdure”, è il segnale della presenza di molte molecole benefiche, fra cui i glucosinolati, capaci, come dimostrano alcuni studi, di un’azione antitumorale. Ma c’è di più, considerato non a caso un super cibo, il cavolo nero contrasta l’azione dei radicali liberi, depura l’organismo, ha un potere antinfiammatorio e rafforza il sistema immunitario. Versatile in cucina, è squisito nelle frittate e perfetto nella preparazione di minestre e zuppe, è un contorno sfizioso se si fa saltare in padella e si consuma crudo in insalate piene di vitamine.

Il consiglio della zia

Potete aggiungere a questa pasta cubetti di speck o pancetta rosolati in padella.