fbpx

Etna, il vulcano si fa vivo ancora: è il 17° parossismo del mese di marzo

/

Complice il cielo limpido la spettacolare eruzione risulta visibile per centinaia di chilometri

L’Etna ha iniziato un nuovo parossismo. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che a partire dalle 17:50 UTC circa, si è osservato un incremento dell’attività stromboliana con emissione di cenere al Cratere di Sud-Est, oltre a forti boati. In base al modello previsionale, la nube eruttiva si disperde in direzione Sud-SudOvest. Per quanto riguarda l’attività effusiva, il flusso lavico in espansione in direzione SSE è ben alimentato e il fronte ha raggiunto l’alto orlo occidentale della Valle del Bove. Complice il cielo limpido la spettacolare eruzione risulta visibile per centinaia di chilometri. Quello inaugurato oggi è il sedicesimo parossismo del mese di marzo.