fbpx

Eruzione Etna, inizia l’11° parossismo: aumenta il tremore, cenere in arrivo sulla Calabria!

Foto di Carmelo Imbesi / Ansa

Eruzione Etna, inizia l’11° parossismo delle ultime settimane: improvviso aumento del tremore su livelli medio-alti, attività dal cratere Sud-Est

Eruzione Etna, inizia l’11° parossismo delle ultime settimane! Il vulcano siciliano torna ad eruttare, per l’ennesima volta, nella serata odierna. L’attività stromboliana è stata registrata dal cratere di Sud-Est, con un aumento del tremore su valori medio-alti secondo i dati forniti dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia-Osservatorio etneo di Catania. La sorgente del tremore è stata localizzata in corrispondenza del cratere ad una profondità di circa 250o metri sul livello del mare. In aumento anche l’attività infrasonica. L’attività dell’Etna interesserà, ancora una volta, l’altra sponda dello stretto. A causa della direzione dei venti, occidentali-sudoccidentali, la pioggia di cenere e lapilli partirà dal versante orientale del vulcano fino a dirigersi verso la Calabria meridionale, nella provincia di Reggio Calabria e sulla ionica. Per conoscere maggiori dettagli sull’attività dell’Etna e osservare le webcam in diretta rimandiato a Meteoweb.eu.