fbpx

Mario Draghi dà il benservito a Domenico Arcuri: il nuovo Commissario straordinario è Francesco Paolo Figliuolo

arcuri figliuolo

Il premier Mario Draghi ha “salutato” Domenico Arcuri, nominando un nuovo Commissario straordinario per l’emergenza Covid: il generale Francesco Paolo Figliuolo

Cambio della guardia per quanto concerne il Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19. Il premier Mario Draghi “saluta” Domenico Arcuri, a cui era stato affidato questo incarico dal precedente Governo, e nomina una nuova figura, il generale di Corpo d’Armata Francesco Paolo Figliuolo. Compito tutto in salita, adesso per lui: accelerare con la campagna vaccinale per arrivare prima possibile a una copertura ragionevole.

Nuovo Commissario all’emergenza Covid, il tweet di Salvini

Rimosso il Commissario Arcuri, al suo posto designato il Generale di corpo d’armata Francesco Paolo Figliuolo. Grazie presidente Draghi. Missione compiuta!“. Lo scrive su twitter il leader della Lega, Matteo Salvini.

Chi è Francesco Paolo Figliuolo

E’ un potentino di 60 anni con una lunga esperienza nelle Forze Armate e con missioni internazionali anche in Kosovo e Afghanistan. Ufficiale di artiglieria da montagna, Figliuolo svolge le primissime esperienze di comando presso il Gruppo Artiglieria “Aosta” a Saluzzo, per divenirne Comandante negli anni 1999-2000, periodo in cui conduce l’unità in missione in Kosovo, nell’enclave serba di Goradzevac (Pec). Comandante del I Reggimento di artiglieria da montagna di Fossano negli anni 2004-2005, dal settembre 2009 all’ottobre 2010 ricopre l’incarico di Vice Comandante della Brigata “Taurinense” per assumerne, senza soluzione di continuità, il Comando sino all’ottobre 2011.

Alterna ai precedenti periodi esperienze ad ampio spettro nei campi della formazione di base e avanzata degli Ufficiali dell’Esercito, presso la Scuola di Applicazione di Torino, della pianificazione operativa e dell’addestramento in ambito NATO, presso il Joint Command South di Verona e, non ultimo, della logistica, ricoprendo le funzioni di Capo Ufficio Logistico del Comando delle Truppe Alpine ed in seguito quelle di Capo Ufficio Coordinamento del IV Reparto Logistico dello Stato Maggiore dell’Esercito, dove assumerà i successivi incarichi di Vice Capo Reparto dal novembre 2011 all’agosto 2014 e Capo Reparto dall’agosto 2015 al maggio 2016. Ricopre quindi, sino al 5 novembre 2018, l’incarico di Capo Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore della Difesa, in un momento di fondamentale trasformazione delle Forze Armate in chiave interforze. Dal 7 novembre 2018 è Comandante Logistico dell’Esercito. Di rilievo, come detto, l’esperienza internazionale quale Comandante del Contingente nazionale in Afghanistan, nell’ambito dell’operazione ISAF (ottobre 2004 – febbraio 2005) e quella diciannovesimo Comandante delle Forze NATO in Kosovo (settembre 2014 – agosto 2015), nella stessa area di crisi balcanica che lo aveva già visto impegnato agli inizi degli anni 2000, quale Comandante della Task Force “Istrice” a Goradzevac e, precedentemente, nel ’99, nell’ambito dell’organizzazione logistica del Comando NATO-SFOR a Sarajevo. Nato e cresciuto a Potenza prima di entrare in Accademia Militare, il Generale Figliuolo vive a Torino con la moglie Enza e ha due figli. Appassionato di lettura e sport, pratica nuoto e sci di cui è istruttore militare.