fbpx

Dati Covid falsificati in Sicilia, De Luca: “Musumeci sapeva tutto, si dimetta. Ecco la verità a Messina, farò scoppiare una bomba”

cateno de luca sindaco messina

“Se verrà confermata la tesi della manipolazione dei dati, emergerà anche che Musumeci sapeva tutto”: lo ha affermato il Sindaco Cateno De Luca in una diretta su Facebook

Non bastano le indagini giudiziarie, il Sindaco Cateno De Luca annuncia di proseguire la sua battaglia alla scoperta della verità sulla Sanità in Sicilia. Il primo cittadino di Messina ha commentato in una diretta social l’ordinanza della Procura di Trapani che ha portato agli arresti domiciliari del dirigente generale del Dasoe Maria Letizia Di Liberti, del funzionario della Regione Salvatore Cusimano e del dipendente di una società che si occupa della gestione informatica dei dati dell’assessorato Emilio Madonia. Tra gli indagati figura anche l’Assessore regionale Ruggero Razza, che ieri ha rassegnato le dimissioni. “Queste indagini sono il preludio di altri fatti molto più gravi – ha esordito Cateno De Luca – . Nel documento del gip c’è un passaggio che mi interessa dato il contenuto di alcune delicate intercettazioni. E’ finalmente chiaro a tutti che in questi mesi non sono stati adottati i provvedimenti necessari per il contenimento della pandemia, ho dovuto fare tutto da solo e sono stato anche criticato per aver preso decisioni che invece altri non hanno preso. Questo perché dovevano coprire le debolezze strutturali della Sanità siciliana. Adesso l’attività delle Procure farà il suo corso, sono sicuro che il gip di Messina farà chiarezza sulle denunce che ho avanzato, soprattutto l’ultima di cui parlerò in una diretta stasera. Io ritengo si possa parlare di epidemia colposa o epidemia dolosa. Sono stati manipolati i dati sul Covid per evitare il danno politico e rovinare la reputazione di certi soggetti. Se verrà confermata la tesi della manipolazione dei dati, emergerà anche che Musumeci sapeva tutto, perché Razza non andava neanche in bagno senza prima chiedere il permesso al Presidente. Quindi Musumeci, per me, si deve dimettere, non può continuare ad affossare la Sicilia. Io non ho aspetto le indagini, ho rischiato la vita per conoscere la verità, il quadro è già evidente. Tutti erano pronti ad imbrogliare, dal numero di positivi ai falsi posti letto in terapia intensiva, ho le testimonianze di quello che accadeva a Messina e farò scoppiare una bomba”.