fbpx

Cos’è il workation? A Messina la soluzione degli hotel per combattere la crisi: adesso coniugare lavoro e vacanza si può

smartworking spiaggia workation messina

Si chiama workation, ed è lo smart working durante le vacanze: hotel garantiscono uffici con panorama vista mare ed è un servizio attivo a Messina, così come in altre città della Sicilia

E’ sempre più di moda in Italia il workation, un servizio che rivoluziona la modalità di lavoro e riesce anche a rilanciare i luoghi turistici in un momento storico in cui gli hotel sono in grande crisi a causa del Coronavirus. Il termine deriva dai termini anglosassoni “work”, lavoro, e “vacation”, vacanza: è già attivo a Messina e in diverse altre città della Sicilia come Palermo, Lampedusa, Noto e Siracusa. Gli alberghi infatti mettono a disposizione dei dipendenti delle aziende che ne fanno richiesta degli uffici con tutti i servizi necessari e magari con un panorama mozzafiato e con una bella spiaggia dove fare giocare i bambini, anche durante la didattica a distanza. Le richieste di adesione sono tantissime e sempre più strutture si stanno convenzionando a questa modalità.

L’ultimo nato in ordine di tempo nella Regione Siciliana si trova a est di Lampedusa, dove è possibile prenotare la propria vacanza in smart working da I Dammusi Borgo Cala Creta, hotel che si affaccia sul mare dell’isola delle Pelagie, che dopo avere lanciato via Instagram una promozione con la possibilità per chiunque lo vorrà di unire vacanza e lavoro, è stato invaso da decine di prenotazioni da tutta Italia. “Bisogna attualizzarsi – dice Ezio Bellocchi responsabile della struttura ai microfoni di Repubblica – nel senso che il Covid-19 ci ha fatto scoprire nuove maniere di lavorare, ma anche di intendere la vacanza”. Uno spazio con paravento per la privacy, scrivania, computer collegato a Internet con la fibra, lampada da tavolo e carta per fotocopie. Questi i servizi che mette a disposizione in varie postazioni l’hotel, per i clienti, ma anche per chi dall’esterno vuole usufruire del semplice servizio, senza vivere nella struttura. “Si potrà lavorare – continua Bellocchi – tutto il tempo che si vorrà. Così, per esempio, una famiglia potrà trasferirsi o venire in vacanza a Lampedusa da aprile, senza restare prigioniera in casa e godendo della vista del mare, lasciando liberi i bambini di giocare in spiaggia”.

Attiverà prossimamente, dopo il successo della scorsa estate, il pacchetto “Smart Week” anche il Voi Arenella resort di Siracusa. Pure in questo caso a disposizione la connessione ad alta velocità in camera, la possibilità di usufruire del “pocket lunch delivery” (cioè piccolo pranzo da ordinare e consegnato direttamente sulla scrivania), l’utilizzo gratuito di scanner e stampanti, il servizio di consegna e ritiro documenti e pacchi, coffee corner e camere disposte in aree particolarmente riservate per favorire concentrazione e garantire una maggiore tranquillità, anche affacciate sul mare. L’ufficio è direttamente in spiaggia per esempio al Ciao club Le Dune a Mortelle, frazione di Messina, che mette a disposizione un Internet point gratuito, oltre al wifi in tutta la struttura e le stanze. E con i bambini? “Non c’è problema – spiegano i proprietari – a farli studiare e divertire ci penseranno i nostri animatori del miniclub”. Chi preferisce lo smart working con l’aria di campagna invece può fare affidamento a La Dimora di Spartivento, azienda agricola nel cuore del Val di Noto. Infine, per chi non può proprio fare a meno della città, a Palermo, in via Torretta a Sferracavallo c’è l’offerta “Prenota il tuo ufficio in riva al mare” di Palermo Mare holidays. “I nostri sono degli appartamenti – spiega il proprietario Vincenzo Carollo – a uso esclusivo o condiviso, con servizi come il collegamento a Internet superveloce, la possibilità di farsi un caffè e un salottino con le poltrone a distanza per condividere esperienze di lavoro. Inoltre, chi vorrà, potrà accedere al solarium”.