fbpx

Coronavirus, l’invito di Vaia: “niente liberi tutti, ma dopo Pasqua riapriamo cinema e teatri”

Foto di Giuseppe Lami / Ansa

Coronavirus, il direttore sanitario dell’Istituto Spallanzani di Roma Francesco Vaia invita alla riapertura di cinema e teatri, ma in sicurezza

Dovrà essere un’estate ‘serena’, nella quale tenere sotto controllo i numeri della pandemia, ma con un progressivo allenamento delle misure. Niente ‘liberi tutti’, piuttosto qualche concessione come la riapertura di cinema e teatri già dopo Pasqua. È quanto si augura Francesco Vaia, direttore sanitario dell’Istituto Spallanzani di Roma intervistato ai microfoni di RTL 102.5: dobbiamo evitare che ci sia un liberi tutti che ci faccia tornare indietro, dobbiamo fare un’estate serena. Penso che dovremmo ritornare a respirare la cultura, il cinema, il teatro, i cinema, io li riaprirei nelle condizioni nelle quali si sono tenute aperte le chiese, per esempio, con sicurezza, prenotazioni, distanziamenti, meglio fare 1000 repliche anzichè 20 e consentire a tutti di poter accedere“.