fbpx

Coronavirus, falsificavano i dati sui contagi in Sicilia. Cancelleri: “Razza si dimetta”

Coronavirus, falsificavano i dati sui contagi in Sicilia. Cancelleri: “Razza si dimetta. Le notizie di stamattina sono agghiaccianti”

“Le notizie di stamattina sono agghiaccianti. Per mesi abbiamo assistito alle sceneggiate messe in atto dal presidente Musumeci e dal suo fidatissimo assessore Razza. Hanno schernito il sistema delle zone differenziate e non hanno mai perso occasione per criticare e attaccare ogni azione del Governo nazionale“. E’ quanto scrive in una nota il Sottosegretario del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, On. Giancarlo Cancelleri. “Se fosse accertato quanto leggiamo saremmo davanti al fatto più grave mai avvenuto nel nostro paese durante questa pandemia, altro che Gallera, Fontana e la Lombardia, qui il duo Razza-Musumeci per “un disegno politico scellerato”, come scrive il Gip dell’inchiesta, hanno spalmato nel tempo il numero dei decessi e dei contagiati comunicando così dati falsi all’Istituto Superiore della Sanità, tutto ciò per evitare la zona rossa, mettendo così in pericolo la vita dei siciliani. Non mi faccio impressionare dall’avviso di garanzia, ho grande rispetto per il lavoro della magistratura e sono loro che dovranno giudicare l’operato di tutti i coinvolti, anche dell’Assessore Razza, ma le parole che emergono dalle intercettazioni non hanno bisogno di un magistrato per essere valutate, fanno schifo e basta! “Spalmiamo i morti” queste sono le vergognose parole di Razza che si apprendono dalle intercettazioni che stanno emergendo, un personaggio pubblico non può mentire alla popolazione solo per un tornaconto politico mettendo a rischio la salute pubblica, perché ciò, non solo è grave, ma soprattutto è immorale.  Per questo motivo deve dimettersi, perché la sicilia e i siciliani meritano di più”, conclude.