fbpx

Caso Denise Pipitone, il VIDEO della ragazza russa che le somiglia. L’appello: “mamma, non ti ho mai dimenticato”

Caso Denise Pipitone, diventa virale il video della ragazza russa che le somiglia. Dubbi e coincidenze che tornano a far luce su una torbida vicenda

Diciassette lunghi anni dopo quel terribile 1 settembre 2004, tornano a riaccendersi i riflettori sul caso Denise Pipitone, la bimba scomparsa da Mazzara del Vallo. Nella serata di ieri ha iniziato a circolare la notizia di una giovane ragazza di 20 anni, gli stessi che avrebbe oggi Denise, che in Russia si è rivolta ad una trasmissione per ritrovare la madre. La giovane donna, di nome Olesya Rostova, ha raccontato di aver vissuto in un campo nomadi chiedendo l’elemosina, essere stata arrestata e poi trasferita in un orfanotrofio nel quale le hanno tagliato i capelli e dato il nome attuale. L’appello rivolto alla madre: “non ti ho mai dimenticato, ti sto cercando e ho la possibilità di trovarti. Eccomi qui, sono viva, voglio conoscerti e trovarti“.

Il caso è stato segnalato alla redazione di ‘Chi l’ha visto?‘, che seguirà il caso questa sera alle 21.20 su Rai3, da una telespettatrice che sembra aver notato una particolare somiglianza con la madre Piera Maggio. Sarà forse per la suggestione relativa ad una vicenda che ha coinvolto emotivamente tutta Italia, ma il video e le notizie relative ad esso sono diventate sempre più virali. Federica Sciarelli, conduttrice di ‘Chi l’ha visto?’, si è espressa con cautela: “sarebbe troppo bello, un regalo enorme. La segnalazione è nata quasi per caso, da una nostra telespettatrice che ha riferito che a Mosca c’è una giovane donna che ha la stessa età di Denise e che somiglia moltissimo a Piera Maggio, la mamma della piccola scomparsa 17 anni fa. Forse è una suggestione dovuta alla somiglianza, ma la giovane donna ha la stessa età che avrebbe oggi Denise. Noi stiamo con i piedi per terra, non vogliamo dare nessuna certezza, anche perché Piera ne ha viste e passate tante in questi anni. Le coincidenze temporali ci sono e anche una somiglianza tra la giovane e Piera. La bambina ‘russa’ venne trovata in un campo nel 2005 e non sapendo chi sia la sua vera madre, è andata in una trasmissione tv russa per mostrare il suo volto e lanciare a sua volta un appello alla vera famiglia. Ora vanno fatte tutte le verifiche: occorre avere pazienza ed essere scrupolosi”.

Piera Maggio, la madre della piccola Denise Pipitone, attraverso la pagina Facebook dedicata alla ricerca della bimba, ha deciso di andarci con i piedi di piombo: “in merito alle ultime notizie, rimaniamo con i piedi ben saldati a terra. Chiediamo ulteriori verifiche attraverso il DNA. Ringraziamo tutti per la vicinanza. Piera Maggio & Pietro Pulizzi“. Nel video che vi mostriamo di seguito, si può vedere l’appello della ragazza. Il giudizio continua ad essere contrastante: nonostante i possibili cambiamenti dovuti a 17 anni di sviluppo, i tratti somatici non sembrano ricondurre a quelli di Denise. Solo il test del DNA darà comunque la vera risposta.

Caso Denise Pipitone, l’infermiera che ha notato la somiglianza con la ragazza russa: “ecco cosa mi ha fatto venire i brividi” [VIDEO]

Caso Denise Pipitone, la grande novità a ‘Chi l’ha visto?’: prelevato campione del Dna da Olesya!

Caso Denise Pipitone, somiglianza con una ragazza russa. L’avvocato: “già nel 2004 segnalazioni dalla Russia”

Caso Denise Pipitone, attesa per il test del Dna con la ragazza russa. Il commento di mamma Piera Maggio

Caso Denise Pipitone, chi è Olesya Rostova? La ragazza russa che somiglia a Piera Maggio: le coincidenze e i dubbi della sua storia