fbpx

Caso Denise Pipitone, la grande novità a ‘Chi l’ha visto?’: prelevato campione del Dna da Olesya!

‘Chi l’ha visto?’ torna sul caso Denise Pipitone, la bambina scomparsa nel 2004 a Mazara del Vallo: analizzato il caso della ragazza russa che somiglia a Piera Maggio

Era il 1° settembre del 2004 quando Mazara del Vallo, paesino della Sicilia famoso per i prelibati gamberi rossi, è balzato sulle prime pagine di tutti i media per un torbido caso di cronaca tutt’oggi irrisolto. È impresso nella memoria di tutti il volto sorridente di Denise Pipitone, la piccola bimba di 4 anni scomparsa ormai 17 anni fa senza lasciare alcuna traccia. Instancabile l’impegno della madre Piera Maggio e del padre Piero Pulizzi nelle continue ricerche, estese prima in tutta la Sicilia, poi in Italia e infine anche all’estero. Della piccola però non si è mai saputo nulla, la speranza comune è che almeno sia ancora viva, ma purtroppo anche su questo aspetto non si ha alcuna certezza.

Nelle ultime ore, una particolare segnalazione arrivata alla redazione di ‘Chi l’ha visto?‘ ha riacceso una piccola fiammella di speranza. Una telespettatrice, guardando un programma in Russia, si è accorta di una certa somiglianza fra una giovane ragazza, in cerca della propria madre, e Piera Maggio. La giovane si chiama Olesya Rostova, ha 21 anni (gli stessi che avrebbe oggi Denise) ed è stata ritrovata in un campo nomadi nel 2005, un anno dopo la scomparsa della piccola Denise. Ha raccontato al programma tv russo di aver vissuto di elemosina, essere stata arrestata e poi trasferita in un orfanotrofio nel quale le hanno tagliato i capelli e dato il nome che porta oggi. La ragazza ha infine rivolto un appello alla madre, dicendo di non aver mai smesso di cercarla.

Nella puntata di ‘Chi l’ha visto?‘ andata in onda questa sera su Rai 3, la conduttrice Federica Sciarelli ha acceso nuovamente i riflettori sul caso. Attraverso la testimonianza dell’inviato presente in Russia, si è scoperto un dettaglio di fondamentale importanta: è stato già prelevato un campione del Dna da Olesya che si è detta disponibile a confrontarlo con quello di Piera Maggio e Piero Pulizzi, genitori di Denise. Il campione dovrebbe essere inviato a Roma nelle prossime ore e confrontato dai genetisti (molti dei più famosi si sono messi a disposizione). Nè Piera Maggio nè l’avvocato Frazzitta si recheranno per ora in Russia, aspettando prima l’esito del test del Dna.

Caso Denise Pipitone, l’infermiera che ha notato la somiglianza con la ragazza russa: “ecco cosa mi ha fatto venire i brividi” [VIDEO]

Caso Denise Pipitone, il VIDEO della ragazza russa che le somiglia. L’appello: “mamma, non ti ho mai dimenticato”

Caso Denise Pipitone, somiglianza con una ragazza russa. L’avvocato: “già nel 2004 segnalazioni dalla Russia”

Caso Denise Pipitone, attesa per il test del Dna con la ragazza russa. Il commento di mamma Piera Maggio

Caso Denise Pipitone, chi è Olesya Rostova? La ragazza russa che somiglia a Piera Maggio: le coincidenze e i dubbi della sua storia