fbpx

Buona Festa delle Palme 2021 al tempo del Coronavirus. Le FRASI, CITAZIONI e PROVERBI per gli auguri su Facebook e WhatsApp

/

Ecco una selezione di frasi, citazioni, proverbi da condividere su Facebook e WhatsApp per fare gli auguri di “Buona Domenica delle Palme 2021” al tempo del Coronavirus

Con la festività delle Palme si ricorda l’entrata di Gesù a Gerusalemme accolto dalla folla con i rami di ulivo. In questa data inizia tradizionalmente la Settimana Santa che ha come fulcro la Morte e Resurrezione di Cristo. L’episodio della Domenica delle Palme rimanda alla celebrazione della festività ebraica di Sukkot, la “festa delle Capanne”, in occasione della quale i fedeli arrivavano in pellegrinaggio a Gerusalemme e salivano al tempio. Quest’anno, così come nel 2020, a causa dell’emergenza Coronavirus, tutte le celebrazioni religiose verranno fatte senza fedeli o alcune annullate.

Buona Domenica delle Palme, per l’occasione proponiamo una selezione di frasi, citazioni, proverbi (in basso) da condividere su WhatsApp e Facebook in questo giorno speciale.

  • Impariamo ad accogliere anche noi Gesù, che seduto su un asino ci ha insegnato che non serve molto per dimostrare il proprio valore: l’amore verso il prossimo è il dono più grande che possiamo fare agli altri! Buona Domenica delle Palme!
  • Pace, serenità e armonia possano regnare nella tua casa. Buone Palme!
  • Che la Pace del Signore infonda gioia e amore nella tua casa: felice Domenica delle Palme e una Santa Pasqua a tutta la tua famiglia!
  • La pace e la concordia regnerà, quando ognuno di noi troverà la pace in se stesso! Buone Palme!
  • Tanti auguri per la Domenica delle Palme da parte mia e della mia famiglia, con l’augurio che questo ramoscello di ulivo porti la pace e la serenità nella tua casa.
  • Suonano le campane e le colombe bianche volano in cielo: Buone Palme a te e alla tua famiglia!
  • Che questo giorno di festa ci aiuti a trovare la pace dentro di noi, per costruire pace intorno a noi! Ti auguro una buona Domenica delle Palme!
  • Colgo l’occasione per augurare a te e alla tua famiglia una buona domenica delle Palme con l’augurio che Gesù possa sempre proteggervi!
  • Che questo ramoscello porti tanta pace e serenità nella tua casa e ai tuoi cari! Buona Domenica delle Palme!
  • Oggi è una giornata di festa e ti auguro di trascorrerla con la gioia nel cuore! Buona Domenica delle Palme!
  • Una serena e felice Domenica delle Palme a te e a tutti i tuoi cari: un abbraccio forte!
  • Il ramoscello di ulivo è il simbolo della pace: ecco un ramoscello virtuale anche per te, perché ci sia sempre pace e gioia nel tuo cuore! Buona Domenica delle Palme!
  • La domenica dell’olivo tutti gli uccelli hanno il nido, e la merla furbarella l’ha per aria e l’ha per terra, ma il colombo sciagurato non l’ha ancora cominciato
  • L’olivo benedetto,  vuol trovar pulito e netto
  • La domenica dell’olivo, ogni uccello fa il suo nido
  • La palma benedetta, buone novelle aspetta
  • Palma molle, Pasqua asciutta; Palma asciutta, Pasqua moll e
  • Quando si bagnano le palme, si bagnano anche l’ova
  • Se non piove il dì delle Palme, pioverà il dì di Pasqua
  • “Osanna al figlio di Davide! La Chiesa ripete oggi in tutta la terra queste parole con le quali la moltitudine, riunita a Gerusalemme per le feste pasquali, acclamò Gesù di Nazaret. La Chiesa chiama questo giorno Domenica delle Palme, in ricordo delle palme che gettarono gli abitanti di Gerusalemme e i pellegrini, al passaggio di Gesù, salutato con grande entusiasmo dalla folla” (Giovanni Paolo II)
  • “La Domenica delle Palme è il grande portale che ci introduce nella Settimana Santa, la settimana nella quale il Signore Gesù si avvia verso il culmine della sua vicenda terrena” (Benedetto XVI)
  • “Benedetto colui che viene nel nome del Signore» (cfr Lc 19,38), gridava festante la folla di Gerusalemme accogliendo Gesù. Abbiamo fatto nostro quell’entusiasmo: agitando le palme e i rami di ulivo abbiamo espresso la lode e la gioia, il desiderio di ricevere Gesù che viene a noi. Sì, come è entrato a Gerusalemme, Egli desidera entrare nelle nostre città e nelle nostre vite. Come fece nel Vangelo, cavalcando un asino, viene a noi umilmente, ma viene “nel nome del Signore”: con la potenza del suo amore divino perdona i nostri peccati e ci riconcilia col Padre e con noi stessi” (Papa Francesco).