fbpx

Brescia-Reggina, la probabile formazione amaranto: quanti ballottaggi in attacco per Baroni [GRAFICA]

Formazione Reggina Baroni

Brescia-Reggina, la probabile formazione amaranto: le possibili scelte del tecnico amaranto Marco Baroni in vista del match di domani al Rigamonti

Vietato abbassare la guardia. Lo ha sempre detto nelle ultime settimane, Marco Baroni, ma lo ha ancor di più ribadito nel corso della conferenza stampa odierna, quella della vigilia tra Brescia e Reggina (clicca QUI per guardare la partita). Gli amaranto, dopo l’incidente di percorso con l’Empoli, hanno ripreso a macinare gioco e punti, raccogliendo il pari con rammarico a Pisa e il pesante successo interno contro il Monza. Adesso, al Rigamonti, la sfida contro una squadra in forma e in ripresa, ma che ha comunque deluso le aspettative estive dopo la retrocessione dalla Serie A. Ma con quale atteggiamento e con quali uomini il tecnico fiorentino affronterà i lombardi? Vediamo la situazione reparto per reparto.

PORTIERE E DIFESA – Potrebbe esserci solo un cambio rispetto a sabato, dettato perlopiù da necessità. Le condizioni di Di Chiara non sono infatti perfette, come ha confessato Baroni in conferenza, ma il calciatore è comunque partito alla volta di Brescia e sarà valutato fino all’ultimo. Difficile a questo punto un suo impiego dall’inizio, si prepara dunque Liotti, che ritorna in campo dal primo minuto. Per il resto, possibile la conferma di Lakicevic, Stavropoulos e Cionek.

CENTROCAMPO – Mezza emergenza in questo reparto. Crimi (squalificato), Folorunsho e Faty (infortunati) non saranno della partita, Crisetig gioca da qualche settimana con un piccolo fastidio e Kingsley è appena rientrato ma non si allena per bene da qualche settimana. Alla fine, tuttavia, l’ex Mirandes dovrebbe affiancare il tuttofare Bianchi, che nelle ultime settimane ha tirato la carretta un po’ per tutti. Oltre al centrocampista scuola Bologna, scalpita anche Chierico.

ESTERNI E ATTACCO – Per la seconda settimana consecutiva, tanti dubbi. E menomale! Dopo mesi di assenze, stenti, infortuni, partenze, scelte obbligate, mister Baroni può veramente scegliere uomini e conseguentemente atteggiamento da adottare. Manca l’uomo chiave in fase offensiva, l’unico che il tecnico non ha mai seduto sin dal suo arrivo: Michael Folorunsho. Non esiste nessuno in organico con il suo fisico e le sue caratteristiche, motivo per cui l’allenatore amaranto proverà a scegliere qualcuno che si avvicini, ben consapevole che è difficile così poter mettere in campo un 4-3-3 puro (mascherato da 4-2-3-1 con l’ex Bari più vicino alla porta) come fatto nelle ultime settimane, a meno che la scelta non ricada su Chierico o Kingsley (difficile). Più facile, magari, che si scelga un uomo offensivo nei tre dietro la punta, con il trequartista incaricato di ripiegare in fase di non possesso. Bellomo o Rivas, per questo motivo, tra i maggiori indiziati a giocare dietro il centravanti, che potrebbe essere Montalto, pienamente recuperato e in grado di far rifiatare Okwonkwo. Sulla sinistra scalpita Menez, che potrebbe tornare dal primo minuto: il francese è in leggero vantaggio su Edera e Micovschi, ma è molto probabile che sulla scelta Baroni ci rifletta fino all’ultimo.

 

probabile formazione reggina

Brescia-Reggina, i convocati amaranto: Baroni ne sceglie 24, out in 7

Brescia-Reggina, dove vedere il match di Serie B: info su diretta Tv e live Streaming

Serie B, arbitri 29ª giornata: Meraviglia per Brescia-Reggina. Precedenti “dolci” per gli amaranto