fbpx

Autopsia sul prof. di Biella: problema cardiaco, nessuna correlazione con il vaccino AstraZeneca

Resi noti i risultati dell’autopsia effettuata sul professore morto a Biella dopo la vaccinazione: il decesso non avrebbe legami con il vaccino AstraZeneca

Domenica scorsa, mentre in Italia continuava a diffondersi la paura di possibili effetti collaterali mortali dovuti al vaccino AstraZeneca, alimentata dalla morte dei due militari siciliani, un nuovo decesso ha contribuito a generare maggiore apprensione. Sandro Tognatti, professore di clarinetto di 57 anni, è deceduto a Biella a 17 ore dalla somministrazione della prima dose di vacccino AstraZeneca. Secondo quanto si apprende dall’Ansa, dai risultati dell’autopsia, resi noti nelle ultime ore, non ci sarebbe alcuna correlazione fra il decesso e la somministrazione del vaccino: la causa della morte sarebbe da imputare ad un improvviso problema cardiaco. “Finalmente potremo pensare a dare una sepoltura a mio figlio, da domenica non lo abbiamo più visto. Dell’autopsia aspetto di parlare con mia nuora“, ha detto Sergio Tognatti, padre di Sandro.