fbpx

Assegno unico, De Palo: “grande giubilo, ma ora deve iniziare subito una partita per stanziare più risorse”

Assegno unico, De Palo: “grande giubilo, ma ora deve iniziare subito una partita per stanziare più risorse, questo è debito buonissimo. Il piano serio per la denatalità deve essere fatto con le risorse del Next Generation UE”

Gigi De Palo, presidente del Forum delle associazioni familiari, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta”, condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus.

Sull’assegno unico familiare. “Da parte nostra c’è giubilo –ha affermato De Palo-. Ci abbiamo lavorato tanto, per 4 anni non abbiamo fatto altro che spingere in questa direzione, ora bisogna farla bene senza braccino corto. E’ una misura che accomuna tutte le forze politiche quindi bisogna metterci tutte le risorse che servono perché non è debito buono, è debito buonissimo. Adesso deve iniziare una partita per metterci dentro più risorse rispetto ai 250 euro”.

Sulla denatalità. “Questo assegno unico va a smuovere la classifica in cui l’Italia era molto indietro e va nell’ottica di una riforma fiscale più ampia che va a sconfiggere un pezzo di discriminazione nei confronti delle famiglie italiane. Il piano serio per la denatalità deve essere fatto con le risorse del Next Generation UE”.