fbpx

Vaccini in Calabria, Spirlì: “ecco il calendario delle prossime settimane, slitta il turno degli insegnanti”

spirlì vaccini calabria

Il presidente f.f. Spirlì ha firmato l’accordo con i Medici di Medicina Generale: si occuperanno della vaccinazione sui pazienti Over 80: ecco l’esito dell’incontro col Governo

“Oggi, dopo una lunga giornata di incontri e conversazioni telefoniche, abbiamo completato, col Commissario ad acta ed il Delegato del Soggetto Attuatore, il calendario delle vaccinazioni delle prossime settimane. Stasera, ho controfirmato l’accordo con i rappresentanti dei Medici di Medicina Generale (Medici “di famiglia”): saranno Loro ad occuparsi della vaccinazione degli Ultraottantenni, sia in ambulatorio, che a domicilio”. Ad affermarlo tramite il proprio account Facebook il presidente facente funzioni della Calabria, Nino Spirlì. Il governatore leghista ha fornito gli ultimi aggiornamenti sul programma vaccini a margine di un incontro telematico con alcuni rappresentanti dell’esecutivo nazionale.

“Oggi pomeriggio – ha continuato Spirlì – , ho avuto una cordiale conversazione telefonica con Patrizio Bianchi, Ministro dell’Istruzione, con Roberto Speranza, Ministro della Salute, e con Domenico Arcuri, Commissario straordinario all’emergenza Covid: tutti mi hanno assicurato collaborazione e disponibilità per l’attuazione del piano vaccinale rivolto al personale della Scuola. È un mio personale impegno preso con le Famiglie e gli Operatori Scolastici, al di là di ogni polemica pseudopolitica. Slitteremo di qualche giorno, ma docenti e non docenti avranno a disposizione vaccini e vaccinatori. Ringrazio il Rotary Club per aver messo a disposizione circa 100 medici, che si sommeranno ai medici arruolati dalla struttura del Commissario Arcuri. Resterò per poco tempo ancora, ma sarà tutto tempo dedicato alla Gente di Calabria”, conclude il presidente di Regione.

Quel che a Messina è normalità con Spirlì in Calabria sembra “Mission Impossible”: nessuna scuola chiusa per vaccinare i docenti, oltre lo Stretto le disposizioni sono chiare e sicure