fbpx

Tennis, Roger Federer pronto al rientro: “giocherò a Doha, obiettivo Wimbledon, Olimpiadi e US Open”

Foto di Nic Bothma / Ansa

Roger Federer pronto a rientrare nel circuito ATP dopo il lungo stop post operatorio: il campione svizzero annuncia la sua presenza a Doha

Dal 1998, Roger Federer non aveva mai saltato una singola edizione degli Australian Open, ma quest’anno lo svizzero ha dovuto dare forfait. Il suo ginocchio non ha ancora pienamente recuperato dall’operazione subita nei mesi scorsi e soprattutto la prospettiva di stare per quasi un mese (fra quarantena e torneo) senza vedere la famiglia sono state le ragioni alla base della dolorosa rinuncia. Intervistato recentemente dall’emittente svizzera SFR, Federer ha finalmente annunciato il suo calendario per il 2021.

Federer tornerà a Doha il prossimo 8 marzo, per poi provare a giocare sulla terra battuta e quindi ad Halle. L’obiettivo è trovare la migliore condizione per affrontare Wimbledon, Olimpiadi di Tokyo 2021 e poi gli US Open: “volevo tornare in un torneo più piccolo, in modo da non essere sottoposto ad uno stress massimo, e dove posso giocare più tranquillamente. Dopo potrei giocare un altro torneo di seguito, vedrò come reagirà il mio corpo agli incontri. Proverò di nuovo a giocare sulla terra battuta e quindi ad Halle, il tutto per arrivare nelle miglior condizioni possibili, ovviamente, a Wimbledon, ai Giochi Olimpici e poi agli US Open. Mi piace giocare a tennis, voglio farlo per tutta la vita. Negli ultimi mesi ho dato tanto in riabilitazione, duri allenamenti. Ho dovuto affrontarlo, ma mi è sempre piaciuto lavorare e quindi colpire la palla. Voglio festeggiare ancora grandi vittorie. E per questo sono pronto per intraprendere una strada che sono consapevole sarà lunga e difficile. Ma non perseguirò questi obiettivi ad ogni costo. Se vedrò che le cose non funzionano per quanto riguarda il mio corpo o la mia famiglia, sarà arrivato il momento di dire stop“.