fbpx

Reggina, questa può essere la (s)volta buona: Spal asfaltata, i playoff non sono più un miraggio

diretta spal-reggina risultato live

Serie B: diretta Spal-Reggina, match valido per la 25ª giornata del campionato 2020/21. Formazioni ufficiali, risultato, tabellino, cronaca testuale live con aggiornamenti in tempo reale

Il campionato di Serie B entra finalmente nel vivo, adesso sbagliare non è più consentito. Si scende in campo di sabato allo stadio Paolo Mazza di Ferrara per disputare Spal-Reggina, incontro della 25ª giornata. Una trasferta molto complicata per la formazione amaranto che però si presenta alla sfida con entusiasmo dopo la vittoria contro il Pordenone, utile ad allungare a sei la striscia di risultati utili consecutivi. Sei esattamente come i turni senza tre punti per i padroni di casa, chiamati ad una svolta dal tecnico Pasquale Marino. Gli emiliani hanno sbancato il Granillo all’andata e sperano di replicarsi. I calabresi, invece, hanno un trend sfortunato da invertire: non hanno mai battuto nel torneo cadetto i biancocelesti, l’obiettivo è eliminare questo tabù.

Tantissima cronaca già nei primi 45′, che iniziano in modo scoppiettante e a ritmi altissimi. L’episodio poi arriva molto presto, con Mora si fa ammonire due volte, al 5′ e al 7′ e lascia i suoi in dieci uomini. La Reggina ne approfitta subito e al 16′ con Rivas, servito perfettamente da Liotti, si porta in vantaggio. La Spal accusa il colpo, non reagisce, ci pensano così gli amaranto: ancora Liotti dalla sinistra mette in mezzo, Folorunsho fa da sponda per Montalto ed è 0-2 al 20′. Gara assolutamente in discesa per gli uomini di Baroni, per poco Delprato non trova il tris. Col passare dei minuti cresce comunque la squadra di Marino, che non ci sta a subire e basta. Valoti e Esposito (traversa scheggiata su punizione) sono le maggiori spine nel fianco, ma Nicolas sembra essere in giornata fortunata.

Anche nella ripresa la gara resta molto divertente e non impiega molto la Reggina a mettere una chiave importante sul match. Rivas infatti la chiude già al 49′. La Spal non è una squadra che molla e trova il gol della bandiera su punizione con Esposito, fortunato a trovare la deviazione della barriera per battere Nicolas. Gli amaranto comunque sono in netto controllo del match e non si scompongono affatto: l’ingresso di Menez è il rinforzo decisivo e da una sua azione nasce il poker di Folorunsho. Il succo della partita è stato spremuto, gli ultimi minuti della gara hanno poco da raccontare. Finisce dunque 1-4 e la Reggina adesso può sognare, chissà, anche i playoff.

Spal-Reggina 1-4, le pagelle di StrettoWeb: Rivas “flirta” con febbraio, a centrocampo fanno “Cri Cri”

Reggina da urlo con la Spal, Montalto ci va cauto: “playoff? Pensiamo prima a salvarci…”

Risultati Serie B, 25ª giornata: pomeriggio di festa per la Calabria, vincono Reggina e Cosenza. Classifica aggiornata, risultati e prossimo turno

Spal-Reggina, Baroni: “Non guardo la classifica, dobbiamo solo pensare a lavorare. Montalto? Mi fa incazzare…”

Rivivi la diretta di Spal-Reggina su StrettoWeb con la cronaca testuale live della partita e aggiornamenti in tempo reale.

90′ + 3′ FINISCE QUI, LA REGGINA BATTE 4-1 LA SPAL! Una vittoria significativa per gli amaranto, che adesso guardano la classifica con maggiore entusiasmo.

90′ + 1′ Denis ostacola regolarmente Berisha e per poco non lo beffa. L’estremo difensore albanese si salva sulla linea.

90′ Assegnati tre minuti di recupero.

88′ Okwonkwo cerca di sorprendere Berisha sul primo palo, attento l’esperto portiere.

83′ Ultime manovre per Baroni: Folorunsho e Montalto fanno spazio a Okwonkwo e Denis.

82′ Ingenuo Crisetig, che poi si dispera: ammonito a gara praticamente chiusa.

76′ Menez lancia Bellomo in contropiede, Berisha capisce tutto e interviene sull’assist del barese alla ricerca di Montalto.

70′ Girandola di cambi per i de allenatori: Tumminello e Murgia per Strefezza e Paloschi tra le fila emiliane; Bianchi e Bellomo per Crimi e Edera fra quelle calabresi.

67′ GOOOL DELLA REGGINA! Gara chiusa con il gol di Folorunsho che vale l’1-4. Il centrocampista segna in tap-in dopo la parata di Berisha su Menez.

66′ Giallo per Sernicola, sgambetto su Edera.

65′ Edera ha nuovamente sui piedi la palla dell’1-4: servito perfettamente da Menez, bravo a sterzare e far sedere un difensore, l’ex Torino non trova la porta dall’altezza del dischetto di rigore.

64′ L’arbitro richiama Nicolas, non sono più ammesse perdite di tempo sui rinvii.

62′ Montalto ringhia da fuori area, Berisha risponde presente deviando in angolo.

58′ Entra finalmente Menez, esce il protagonista Rivas.

57′ Edera fallisce il match point in contropiede non sfruttando un 2 vs 1.

53′ Esposito riapre il match: la barriera devia la punizione, Nicolas battuto. E’ 1-3 al Mazza di Ferrara, la gara non è ancora chiusa.

50′ Doppio cambio per Marino: Segre e Di Francesco prendono il posto di Valoti e Asencio.

49′ GOL REGGINA! DOPPIETTA DI RIVAS E 0-3! Montalto serve sulla corsa il compagno, freddissimo di fronte a Berisha. La Spal recrimina per un fuorigioco, che dai replay sembra esserci tutto.

48′ Torna ad essere minacciosa la Reggina, Cionek sfiora di testa la punizione di Edera. Sarebbe bastato un piccolo tocco per indirizzare la palla in porta.

46′ Si riparte, inizia il secondo tempo. Nessun cambio per la Reggina.

Qualche minuto di ritardo. Scena curiosa: le squadre sono pronte, non si vedono invece arbitro e assistenti.

In avvia di ripresa mister Marino manda in campo Sernicola al posto di Sala.

SECONDO TEMPO

Termina la prima frazione, Reggina avanti 0-2. Per la Spal pesa l’espulsione di Mora al 7′.

45′ Rivas colpisce al volto un avversario, anche questa volta per l’arbitro non ci sono dubbi ed estrae il giallo.

43′ Si supera Nicolas su Valoti, parata plastica per l’estremo difensore brasiliano.

39′ Scheggia la traversa Esposito, bellissimo il suo tiro da fermo che però si è spento sul fondo. Nicolas non sarebbe potuto intervenire.

37′ Crimi ammonito, fuori tempo l’intervento su Valoti. Punizione da poco fuori area in favore della Spal.

34′ Berisha toglie la palla dall’incrocio, Montalto aveva cercato di sorprenderlo con un tiro quasi da metà campo.

29′ Contatto dubbio tra Asencio e Nicolas, il giudice di gara fischia fallo a favore del portiere. Nuove proteste per gli emiliani.

28′ Ammonito Montalto: l’attaccante tira lontano il pallone dopo un fallo, il gesto di stizza è sanzionato dall’arbitro col giallo. Il gesto manda su tutte le furie Baroni che minaccia la sostituzione al suo giocatore.

27′ Tutto facile per la Reggina: Rivas premia la corsa di Delprato, il terzino calcia col sinistro e sfiora il palo.

20′ RADDOPPIO DELLA REGGINA! La Spal è come un pugile all’angolo. Il cross è ancora una volta di Liotti, sponda di Folorunsho trova Montalto solo al centro ed è facile per lui battere a rete per lo 0-2 lampo degli amaranto.

17′ Ancora proteste della Spal: gli uomini di Marino reclamano per un presunto tocco di mano in area su tiro di Strefezza.

16′ GOOOOOOLLLL!!! REGGINA IN VANTAGGIO! HA SEGNATO RIVAS PER LO 0-1. L’attaccante honduregno batte a rete un ottimo cross di Liotti, splendido il velo di Folorunsho a favorire il compagno, che di prima intenzione non sbaglia.

14′ Montalto come un falco si avventa sulla sfera, Berisha si rialza in tempo la fa sua prima dell’attaccante.

7′ Espulso Mora! Il calciatore simula in area, per l’arbitro non ci sono dubbi: è doppio giallo.

6′ Dalla punizione battuta da Edera nasce un pericolo: Loiacono da buona posizione colpisce di testa, ma non angola, Berisha si ritrova il pallone tra le mani e para.

5′ Ammonito Mora, che ha fermato con le cattive la grande avanzata di Folorunsho.

4′ Primo calcio d’angolo per i padroni di casa, Liotti ha sventato un pericolo.

1′ VIA, L’ARBITRO FISCHIA. E’ COMINCIATA SPAL-REGGINA. E’ la formazione in completo amaranto a muovere il primo possesso della gara.

PRIMO TEMPO

Spal-Reggina, dove vedere il match di Serie B: info su diretta Tv e live Streaming

Spal-Reggina 1-4: il tabellino

Prima storica vittoria degli amaranto al Paolo Mazza di Ferrara contro la Spal. Finisce 1-4, con le marcature di Rivas (doppietta), Montalto e Folorunsho. Padroni di casa a segno con Esposito. Di seguito il tabellino della gara:

Marcatori: 16′, 49′ Rivas (R), 20′ Montalto (R), 53′ Esposito (S), 67′ Folorusho (R)

SPAL (4-3-1-2): Berisha; Dickmann, Tomovic, Okoli, Sala (46′ Sernicola); Strefezza (70′ Murgia), Esposito, Mora; Valoti (52′ Segre); Paloschi (70′ Tumminello), Asencio (52′ Di Francesco). A disposizione: Thiam, Gomis, Murgia, Vicari, Spaltro, Tumminello. Allenatore: Marino.

Reggina (4-2-3-1): Nicolas; Delprato, Loiacono, Cionek, Liotti; Crimi (70′ Bianchi), Crisetig; Rivas (58′ Ménez), Folorunsho (82′ Orji), Edera (70′ Bellomo); Montalto (82′ Denis). A disposizione: Guarna, Plizzari, Dalle Mura, Lakicevic, Stavropoulos, Chierico, Micovschi. Allenatore: Baroni.

Arbitro: Alessandro Prontera di Bologna (Alessio Saccenti di Modena e Riccardo Annaloro di Collegno). IV ufficiale: Giovanni Ayroldi di Molfetta.

Note – Ammoniti: Mora (S), Montalto (R), Crimi (R), Rivas (R), Sernicola (S), Crisetig (R). Espulsi: all’8′ Mora (S) per doppia ammonizione. Calci d’angolo: 4-6. Recupero: 1’pt; 3’st.

Spal-Reggina: le formazioni ufficiali

Manca sempre meno al fischio d’inizio di Spal-Reggina. Come riportato alla vigilia dalla nostra redazione, Baroni lascia ancora in panchina Denis e Menez, sarà Montalto a guidare l’attacco con Rivas ed Edera sugli esterni. In difesa ancora titolare Delprato, mentre in mediana Crimi vince il ballottaggio con Bianchi e partirà dal 1′. Ecco le formazioni ufficiali dei due allenatori:

SPAL (4-3-1-2): Berisha; Dickmann, Tomovic, Okoli, Sala; Strefezza, Esposito, Mora; Valoti; Paloschi, Asencio. A disposizione: Thiam, Gomis, Segre, Murgia, Di Francesco, Sernicola, Vicari, Spaltro, Tumminello. Allenatore: Marino.

Reggina (4-2-3-1): Nicolas; Delprato, Loiacono, Cionek, Liotti; Crimi, Crisetig; Rivas, Folorunsho, Edera; Montalto. A disposizione: Guarna, Plizzari, Dalle Mura, Lakicevic, Stavropoulos, Bianchi, Chierico, Micovschi, Bellomo, Denis, Ménez, Orji. Allenatore: Baroni.

Arbitro: Alessandro Prontera di Bologna (Alessio Saccenti di Modena e Riccardo Annaloro di Collegno). IV ufficiale: Giovanni Ayroldi di Molfetta.