fbpx

Sofia Goggia, l’infortunio e il sogno Mondiale svanito fra le lacrime: “la telefonata di Mattarella mi ha emozionata”

Foto di Alessandro Della Valle / EPA / Ansa

Sofia Goggia racconta l’emozione della telefonata del presidente della Repubblica Mattarella: la sciatrice costretta al forfait dai Mondiali per infortunio

Una sfortunata caduta al di fuori delle gare, il ginocchio che fa malissimo e il triste responso: frattura composta del piatto tibiale laterale del ginocchio destro, addio ai Mondiali di sci di Cortina 2021. Sofia Goggia si è vista crollare il mondo addosso. Sarebbe stata la grande protagonista azzurra, nei Mondiali in casa, per altro in un momento di forma spaventoso. Quelle medaglie però andaranno al collo di qualche altra collega. Tante le lacrime versate dalla sciatrice azzurra che ha trovato un po’ di conforto nella parole del Capo dello Stato italiano in persona. Come svelato a Sky Sport infatti, Sofia Goggia ha ricevuto una chiamata da Sergio Mattarella che ha provato a rassicurarla: “una settimana fa sono stata chiamata dal presidente della Repubblica Mattarella e vista la situazione del Paese non idilliaca italiana mi ha fatto molto piacere questa telefonata. Visti anche tutti i cambiamenti al vertice che si stanno verificando mi ha fatto molto piacere“.

Sofia Goggia ha poi ammesso le difficoltà di far fronte all’ennesimo infortunio della sua carriera: “è stato un colpo durissimo. Preferisco concentrarmi su quello che posso fare, ma quando mi alzo la mattina faccio fatica a non pensarci. Anche se non le accetti sei costretta a farlo. L’anno prossimo ci sono le Olimpiadi, sarà l’evento dell’anno. Per una atleta poter disputare i Mondiali in casa è un sogno enorme ed è terribile non poter correre perché sono caduta sulla neve marcia con lo zaino sulle spalle: è difficile da accettare. Ringrazio di cuore le mie compagne, hanno sofferto con me e mi hanno supportata e il riconoscimento affettivo da tutta Italia mi ha piacevolmente colpito“.