fbpx

Reggio Calabria, progetto ‘Mediterranean Life’. Minicuci presenta atto al Consiglio Comunale: “Sia dato parere favorevole”

Antonino Minicuci, già candidato a sindaco di Reggio Calabria, ha presentato al consiglio comunale un atto di indirizzo in relazione al progetto ‘Mediterranean Life’, porto turistico da realizzare in prossimità del centro commerciale Porto Bolaro

Il consigliere comunale Antonino Minicuci, già candidato a sindaco di Reggio Calabria, ha presentato al consiglio comunale un atto di indirizzo in relazione al progetto ‘Mediterranean Life’, porto turistico da realizzare in prossimità del centro commerciale Porto Bolaro.
Minicuci, nell’atto presentato, chiede al consiglio comunale di formulare indirizzo politico favorevole alla realizzazione del progetto Mediterranean Life. Secondo quanto previsto dallo statuto, entro e non oltre 20 giorni (a partire da mercoledi 17 febbraio) l’argomento dovrà essere inserito come Odg al primo consiglio comunale. “La realizzazione del progetto Mediterranean Life, che la coalizione di centrodestra da me rappresentata alle ultime elezioni comunali reggine aveva inserito all’interno del proprio programma elettorale, è di valenza fondamentale per Reggio Calabria. Il progetto vorrebbe trasformare la Marina di Pellaro, nella zona di Porto Bolaro, in una sorta di oasi turistica da far invidia alle migliori città europee e non solo: grattacieli, centro culturale, porto turistico etc. Una realizzazione che trasformerebbe completamente l’intera area, convogliando tutto il traffico diportista del Mediterraneo verso Reggio.

Basti dare uno sguardo -sottolinea Minicuci- ai numeri impressionanti per capire di quale portata immensa sia il progetto. Secondo i progettisti infatti, la realizzazione di ‘Mediterranean Life’ garantirebbe l’arrivo di 4-5 milioni di visitatori l’anno in riva allo Stretto e la creazione di 2-3 mila posti di lavoro diretti e altrettanti indiretti, legati all’indotto delle varie attività previste all’interno del progetto. Ricordo che la realizzazione di Mediterranean Life è prevista su terreni privati, i quali da troppo tempo non hanno ricevuto alcuna attenzione da parte delle Amministrazioni locale e regionale, che dovrebbero esprimere un parere sulla sua valenza strategica. Eppure la relativa documentazione è stata presentata a febbraio 2019, con richiesta di convocazione di una Conferenza dei Servizi preliminare ai sensi dell’art. 14 della legge 241/1990. Nella documentazione era stato anche allegato un approfondito studio di fattibilità, che doveva essere preliminare al progetto definitivo, da realizzare una volta acquisite le relative autorizzazioni. La società proponente, non avendo avuto alcun riscontro, circa un mese fa ha provveduto a inoltrare formale diffida alla Città Metropolitana e alla Regione. Per queste ragioni -evidenzia Minicuci- ho ritenuto opportuno presentare un atto di indirizzo al Consiglio comunale, affinchè si discuta al più presto all’interno delle aule consiliari della realizzazione di ‘Mediterranean Life’, dando senza alcun indugio parere favorevole alla realizzazione del progetto. Per Reggio Calabria è un’opportunità più unica che rara di rilancio e sviluppo, sarebbe da folli ostacolare o anche soltanto ritardare colpevolmente questa suggestiva idea di imprenditoria turistica, capace di creare numeri impressionanti in relazione sia ai posti di lavoro che all’afflusso di turisti nel nostro territorio”.