fbpx

Reggio Calabria: parità di genere alla Commissione Toponomastica del Comune

Reggio Calabria, la nota dell’Unione Donne in Italia Un’idea che fa Storia

“Ci sono sparizioni misteriose dai luoghi dove si decide la cultura, l’istruzione, la politica”: Michela Murgia dà i numeri delle assenze delle donne in tutti i luoghi delle scelte e dei saperi. E sottolinea: “La parità di genere dovrebbe essere garantita dall’articolo 3 della Costituzione, ma nella pratica questo si scontra con una cultura maschilista patriarcale. Le donne hanno meno diritti degli uomini, è un problema di giustizia non è una battaglia delle donne”. Lo afferma in una nota l’Unione Donne in Italia Reggio Calabria Un’idea che fa Storia.

“Convinte che la progressiva demolizione di questo divario avvenga passo dopo passo e che dipenda dal nostro metterci in gioco e dalla progressiva occupazione degli spazi occupati soprattutto da un unico genere, chiediamo che, la composizione della nuova istituenda Commissione toponomastica della nostra città assegni al nostro genere la quota del 50%, scegliendo fra i curricula pervenuti ed eliminando il divario della precedente commissione”.

“Il divario di genere causa, infatti, al mondo una perdita della ricchezza culturale in ogni settore e proprio per questo riteniamo che il nostro impegno come associazione sia sostenere e supportare le donne che chiedono di occupare gli spazi che competono loro”.