fbpx

Reggio Calabria, il Circolo “L’Agorà ha organizzato un nuovo incontro da remoto sul tema “La regione dello Stretto”

Reggio Calabria: continua la programmazione del Circolo Culturale “L’Agorà che organizza un nuovo incontro da remoto sul tema “La regione dello Stretto”

Tenuto conto dei protocolli di sicurezza anti-contagio e dei risultati altalenanti della pandemia di COVID 19, continua la programmazione del Circolo Culturale “L’Agorà che organizza un nuovo incontro da remoto sul tema “La regione dello Stretto”, con la presenza, in qualità di relatore di Nino Liotta (Innovatore dell’Area dello Stretto ed animatore del progetto politico “Elemento Meridione”). Liotta trae spunto da uno studio della fondazione che prevedeva la prospettiva di sviluppo nelle aree del Mediterraneo, ponendo l’accento sull’area dello Stretto. «Devo dire – afferma lo stesso Liotta – che mi sono innamorato di questa idea da ragazzino, quando il professor Giuseppe Reale, statista in un’occasione pubblica di fronte a studenti tedeschi in cui si discuteva dell’essere nella periferia dell’Europa, lui prese la parola e disse: “State sbagliando: siete al centro del Mediterraneo”. Finora però questo stretto di mare ci ha diviso invece di unirci». La procedura è politicamente forte ma molto semplice e Liotta spiega «Un terzo dei comuni delle aree interessate devono fare un’apposita richiesta di referendum popolare, il governo ha il dovere di chiamare in causa, ma solo con potere consultivo, i capoluoghi di regione. Nella visione di Regione dello Stretto ci sono le due città di Reggio e Messina, con una territorialità più stretta e poi ci sono dei centri: Taormina, Milazzo e Barcellona da una parte e Palmi e Locri dall’altra che devono avere un’autonomia amministrativa, per una regione di 6500 chilometri quadrati, per una popolazione di un milione 400mila abitanti, più grandi della Liguria. La ratio è di far diventare centrali le periferie (solo dal punto di vista geografico) di Calabria e Sicilia. Queste quindi sono alcune delle linee programmatiche dell’idea progettuale di Nino Liotta che espliciterà nel corso della conversazione in argomento organizzata dal Circolo Culturale “L’Agorà. Nel rispetto delle norme del DPCM del 24 ottobre 2020 la conversazione sarà disponibile, sulle varie piattaforme Social Network presenti nella rete, a far data dal 19 febbraio.