fbpx

Reggio Calabria, da centro sportivo a discarica di rifiuti: il triste destino del campo Coni [FOTO]

  • Strettoweb
    Strettoweb
  • Foto Strettoweb
    Foto Strettoweb
/

Le immagini del campo Coni sommerso dai rifiuti sono il simbolo di una città abbandonata a se stessa

Il centro sportivo ha riaperto per la zona gialla, è tornato ad ospitare atleti e runners, il problema però è riuscire ad entrare. Il cancello d’ingresso del campo Coni è da diverse settimane sommerso dai rifiuti e lo scenario che si può intravedere dalle immagini in alto a corredo dell’articolo lascia davvero senza parole. Spazio utilizzato da molti sportivi, tra i più conosciuti della zona sud di Reggio Calabria, situato nel popoloso quartiere di Modena, è diventato ormai centro di conferimento della spazzatura per i residenti della zona che da tempo non vedono garantirsi il servizio di raccolta porta a porta. Tenere i sacchi sotto i balconi e le finestre di casa è diventato ormai possibile, così la situazione si è venuta a creare ormai di conseguenza: tutta la Via San Sperato è cosparsa di rifiuti e i cittadini vittime di un’emergenza totale che da quasi un anno non trova una soluzione. Andare avanti così è impossibile.

Reggio Calabria, la città del “mi ndi futtu”: ma tutto questo schifo è normale?