Categoria: CALABRIAEDITORIALINEWSREGGIO CALABRIASPORTSPORT HOME

Reggina, Taibi: “Folorunsho ancora con noi? Questa la situazione”. E su Baroni: “Lo seguivo da quando ero al Modena”

Tags: Massimo TaibiNotizie RegginaReggina

L’intervento del direttore sportivo della Reggina Massimo Taibi nel corso di “Passione Amaranto”, sui canali ufficiali del club, il giorno dopo la vittoria sul Pordenone

Vittoria importante e pesante – ieri contro il Pordenone – per la Reggina, che inizia la settimana che porterà al match in casa della Spal con la ormai consueta fiducia ritrovata. Del match del Granillo e non solo ha parlato, a “Passione Amaranto” – sui canali ufficiali del club – il direttore sportivo Massimo Taibi. Queste le sue parole.

REGGINA-PORDENONE“Il Pordenone è una squadra tosta, siamo stati bravi a concedere pochissimo rischiando addirittura di raddoppiare in contropiede con Okwonkwo”.

LE SORPRESE“Folorunsho non lo conosceva nessuno, io l’ho seguito l’anno scorso quando nelle prime partite a Bari giocava. Rinnovare il prestito? Ora ha un valore importante, non sarà facile, vedremo. L’azione del gol? Quando c’è convinzione è così, lui ha una grande forza, è umile, si impegna, migliora di partita in partita. Stavropoulos invece è arrivato a parametro zero, è nostro. Ora dovremo rinnovare. Quando si fanno certe scelte o va bene o va male. Dimitrios ora ci sta dando soddisfazioni”.

Reggina, Folorunsho cuore amaranto: “Voglio rendervi fieri di me” [FOTO]

BARONI“Quando abbiamo deciso di cambiare Toscano era un momento di difficoltà. Un allenatore che mi aveva entusiasmato era Baroni e non ho avuto problemi a sceglierlo. Lo avevo cercato tanti anni fa a Modena. E’ pragmatico, cura i particolari, conosce bene la categoria, è riuscito ad entrare nella testa dei giocatori e ha cambiato modulo. Le scelte? Gli allenatori a volte devono avere il coraggio di prendere certe decisioni, anche impopolari. I fatti gli stanno dando ragione. Bellomo? Io parlo tutti i giorni coi ragazzi, sono sempre con loro e col mister. Trasmetto a loro questa idea che devono pazientare, aspettare che arrivi il proprio momento e sfruttarlo al meglio. Menez fa parte della rosa come tutti, ha accettato la scelta di restare fuori ed è chiaro che a nessuno piace non giocare. Sarà da stimolo per fare meglio la prossima”.

GLI ACCIACCATI“Lakicevic, Situm e Montalto pensiamo di averli per sabato. La nostra fortuna è che chiunque giochi adesso riesce ad esprimersi. Ieri in alcuni momenti in campo c’erano nove undicesimi della prima parte di campionato, a dimostrazione che a luglio il mercato non è stato poi così male”.

SPAL-REGGINA“Guardiamo partita per partita, non dimentichiamo che il nostro obiettivo adesso è salvare la categoria, poi vedremo. Sabato giochiamo in casa di una candidata alla promozione, ma sono sicuro che faremo una grande partita”.

Reggina, Cionek: “In altri momenti una partita come quella di ieri l’avremmo persa. E sugli obiettivi…”