fbpx

Reggina-Pordenone, la probabile formazione amaranto: dubbi dietro e davanti per Baroni

Formazione Reggina Baroni

Reggina-Pordenone, la probabile formazione amaranto: diversi dubbi per mister Baroni in vista del match al Granillo di domani

“I dubbi li ho, devo fare delle verifiche. Ma è bene ribadire che i dubbi ci sono sempre quando i calciatori si allenano bene”. Parole e musica del tecnico amaranto Marco Baroni alla vigilia di Reggina-Pordenone (clicca QUI per vedere la partita). Per l’allenatore, infatti, a questa situazione si contrappone quella relativa a qualche acciaccato già registrato prima di Cosenza. Restano out Faty e Situm oltre a Gasparetto, Rossi e Vasic, ma recupera Micovschi e sono della gara i vari Cionek, Stavropoulos, Lakicevic e Montalto, anche se da capire in che maniera. E’ proprio su questi calciatori, tutti potenziali titolari, che aumentano i dubbi del tecnico. Se saranno della partita parzialmente, sono pronti i compagni, altrimenti torneranno “dentro” dal primo minuto. Vediamo la situazione reparto per reparto.

PORTIERE E DIFESA – Gli unici certi sono Nicolas e Di Chiara. Il resto è tutto in dubbio. A destra Delprato dovrebbe essere confermato al posto di Lakicevic, ancora così così, mentre al centro si giocano due maglie Cionek, Loiacono e Stavropoulos. Il primo e il terzo non erano al meglio prima di Cosenza, tant’è che il greco è stato costretto al cambio. L’impressione è che sia proprio lui a partire dalla panchina.

CENTROCAMPO – Si va verso la conferma per il duo Crisetig-Crimi, con il solito ballottaggio tra l’ex Entella e Bianchi. Scalpita anche Kingsley, che ha fatto il suo esordio a Cosenza. La sua velocità e dinamicità potrebbero tornare molto utili a gara in corso a seconda di come si mette la gara.

ESTERNI E ATTACCO – Il vero dubbio è il riferimento offensivo, anche qui per via delle non perfette condizioni di Montalto. Il centravanti siciliano è entrato a Cosenza negli ultimi minuti, ma non era al meglio. Da capire se il suo recupero è tale da permettergli un utilizzo dall’inizio. In caso contrario è sempre pronto Rivas, che andrebbe a scambiarsi di posizione con Menez così come accaduto al San Vito. Al momento, in vantaggio è l’honduregno, con l’ex Bari che non verrebbe rischiato da Baroni. Confermatissimi Folorunsho ed Edera.

PROBABILE FORMAZIONE REGGINA: Nicolas; Delprato, Loiacono, Cionek, Di Chiara; Crimi, Crisetig; Edera, Folorunsho, Menez; Rivas.

Reggina-Pordenone, Baroni alla vigilia: “Dobbiamo crescere in attacco. Formazione? Ho dei dubbi. E sugli indisponibili…”

Reggina-Pordenone, i convocati di Baroni: out in 6, torna Micovschi

Reggina-Pordenone, dove vedere il match di Serie B: info su diretta Tv e live Streaming

Reggina-Pordenone, Tesser: “Amaranto ottima squadra, fanno risultato e subiscono poco”. I convocati