fbpx

Reggina, quella frase profetica di Nicolò Bianchi…

bianchi reggina Nicolò Bianchi

La Reggina oggi ha vinto ottenendo il suo sesto risultato utile consecutivo: un mese dopo quella frase profetica di Nicolò Bianchi

“Preferiremmo meno pacche sulle spalle e qualche punto in più”. Era il 16 gennaio e così si esprimeva, al termine di Reggina-Lecce (terminata 0-1), Nicolò Bianchi. Il centrocampista amaranto, sempre molto lucido e sincero nelle sue dichiarazioni, metteva in evidenza come la squadra raccogliesse – spesso – sempre e solo applausi, ma mai punti. Una frase profetica, si potrebbe definire. E che ora, dopo un mese, assume una valenza fondamentale. Da quella gara la Reggina ha ottenuto infatti tre vittorie e tre pareggi, nonché meno applausi e più punti. Ha vinto partite sporche non brillando, oggi come contro l’Entella, e quando non ha segnato o ha subito gol ha saputo difendere con le unghie il pari, recriminando anche in partite come quella di Cosenza o in casa contro la Salernitana. Insomma, è passato un mese dall’ultima sconfitta e da quella frase, ma tante cose sono cambiate. Ora, le pacche sulle spalle sono di meno. Ma, francamente, non importa a nessuno…

Bel gioco? No, coraggio e invidiabile cinismo. Reggina, ora l’hai capito: in Serie B vince chi sbaglia meno