fbpx

Ponte sullo Stretto, Salvini: “basta litigare con Zingaretti e Boldrini, dedicherò tutto il mio tempo a realizzare la grande opera del Sud”

salvini ponte stretto

Ponte sullo Stretto: le parole del leader della Lega, Matteo Salvini, a ‘Porta a porta’ in onda stasera

Mi sono fatto fare un dossier coi numeri del Ponte sullo Stretto di Messina: quanto costa, quanto tempo, quanti posti di lavoro. Sono 100mila posti di lavoro e, se fatto in acciaio, assorbe per quattro anni la produzione dell’Ilva di Taranto. Si ripaga nell’arco di due anni. Tre corsie, due binari, un esempio di energia dell’Italia nel mondo. Mi piacerebbe dedicare tutto il mio tempo a questo, non alla polemica con la Boldrini o con Zingaretti“. Così il leader della Lega, Matteo Salvini, a ‘Porta a porta’ in onda stasera.

Oggi c’è stato anche un incontro tra il segretario della Lega Matteo Salvini e il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Enrico Giovannini. Al centro del colloquio, fa sapere la Lega, “lo sblocco dei cantieri, piccoli e grandi”. Tra gli altri, “i lavori di ampliamento dei porti per permettere all’Italia di diventare la piattaforma logistica d’Europa; il completamento o avvio dell’Alta Velocità e del sistema ferroviario (Tav, Brescia-Padova, Palermo-Catania-Messina, Roma-Pescara, Milano-Genova); la manutenzione di ponti e viadotti; la progettazione di opere strategiche come il Ponte sullo Stretto o la Tirreno-Brennero; l’esecuzione di opere attese da anni come la Statale 106 Jonica o la Pedemontana lombarda”. “Vogliamo liberare progetti, energie, sviluppo, posti di lavoro” commenta Salvini.

Il Ponte sullo Stretto è nel programma del Governo di Mario Draghi: l’alta velocità ferroviaria fino in Sicilia è strategica per l’Europa