fbpx

Pescara-Reggina 0-2, le pagelle di StrettoWeb: Baroni la vince coi cambi, Denis immortale e difesa perfetta

denis reggina Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

E’ appena terminata Pescara-Reggina, primo dei tre scontri diretti che vedono impegnati gli amaranto: le pagelle della nostra redazione

La Reggina torna alla vittoria. Gli amaranto non sbagliano lo scontro diretto a Pescara, sbancando per 0-2 l’Adriatico. Fondamentali i cambi di Baroni: con Denis e Bianchi (e con lo spostamento di Folorunsho sulla fascia) è un’altra squadra, e l’argentino non sbaglia. Poi raddoppia Montalto. Di seguito le pagelle della nostra redazione.

Reggina d’orgoglio all’Adriatico: la sveglia arriva coi cambi nella ripresa, il Pescara si arrende 0-2

Nicolas 6 – Normalissima amministrazione, per la terza gara su quattro. Oggi difesa impeccabile, lui ringrazia.

Lakicevic 7 – Spinge pochissimo nel primo tempo, poi la gara cambia con le due sostituzioni e lui manda in porta Denis con un assist perfetto.

Cionek 7 – Anche lui non sbaglia nulla, tenendo bene a bada contro un attacco comunque non pericoloso.

Stavropoulos 7 – Dall’errore di Cittadella in poi non ne ha sbagliata una (espulsione a Reggio Emilia non per colpa sua): oggi è tra i migliori. Perfetto, pulito, ordinato, “domina” Odgaard nonostante la diversa stazza fisica.

Di Chiara 6 – Anche lui cresce dopo il vantaggio, ma fino al gol riesce nella capacità di far sbattere quasi tutti i cross addosso all’avversario.

Crimi 6 – Si vede poco, ma il centrocampo amaranto è praticamente “oscurato” dalla gabbia messa in pratica da Breda. Compensa con il tanto movimento e la sostanza.

Crisetig 6 – Vale lo stesso discorso del compagno, per lui si aprono gli spazi dopo il gol del vantaggio.

Edera 6 – Ha poco spazio per offendere, gli esterni amaranto sono bloccati e lui soffre questa situazione.

Folorunsho 6 – Come scriviamo da tempo, quando ha poco spazio ha difficoltà ad accendersi. E così Baroni lo sposta sulla fascia.

Ménez 6 – Vale lo stesso discorso di Edera: è bloccato e prova a “trovarsi” lo spazio, con poca fortuna. I cambi vincenti premiano anche lui, che entra di più nel vivo del gioco. Ammonizione inutile in zona tranquilla, era diffidato e salta l’Entella.

Montalto 7 – Tagliagole non solo per l’esultanza, ma anche perché “taglia” il difensore sul primo palo e segna da attaccante consumato.

dal 61′ Denis 7.5 – E’ la sua vittoria. Entra, sbaglia un gol fatto e poi si prende la squadra sulle spalle. Apre il gioco a centrocampo, si butta dentro e la mette dentro. Cambiano i calciatori ma lui è sempre lì, IMMORTALE!

dal 61′ Bianchi 7 – Altro ingresso azzeccato. Entra e il centrocampo cambia faccia. Assist perfetto per Montalto.

dall’83’ Liotti sv –

dall’83’ Loiacono sv –

dal 92′ Dalle Mura sv – 

All. Baroni 7 – Azzecca i cambi, ma anche perché ha qualche chance in più. Capisce che, anziché la velocità, serve attaccare l’area, e così mette Denis anziché un esterno in più. Scelta premiata. La vince con gli attaccanti, a dimostrazione che se ci sono le partite si sbloccano e i tre punti arrivano.

Reggina, quando le alternative ci sono (così come gli attaccanti). E quella “strigliata” di Baroni…

Reggina, Baroni: “Dopo il primo tempo mi sono incazzato, qualcuno deve darsi una sveglia. Bene i cambi”

Reggina, Denis: “dedico il gol ai tifosi e alla gente di Pellaro, vincere era fondamentale”

Reggina, Montalto: “concentrato sul presente, cercheremo di vincere il più possibile”