fbpx

‘Ndrangheta, Arredo Mania: “noi completamente estranei alla vicenda, l’attività è aperta regolarmente”

‘Ndrangheta, le parole dell’avvocato di Arredo Mania dopo l’inchiesta “Cardine – Metal Money”

L’avvocato Alberto Baldo, legale dell’attività Arredo Mania di La Valletta Brianza, ha inviato alla stampa una nota in cui chiarisce la posizione dell’attività commerciale rispetto all’operazione “Cardine – Metal Money” della DDA di Milano contro la ‘ndrangheta in Lombardia.  Di seguito il testo dell’avvocato:

“Intervengo nell’interesse della ditta individuale ARREDOMANIA con riferimento alle recenti notizie di stampa pubblicate sul Vostro quotidiano, anche on line, in cui viene citato il nome della stessa con sede in La Valletta Brianza (LC), Via Brianza n. 13, in relazione ad un procedimento penale per associazione per delinquere finalizzata al traffico illecito di rifiuti, frode fiscale, autoriciclaggio, usura ed estorsione, denominato “Cardine – Metal Money” e coordinato dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Milano, per il quale è stata eseguita nei giorni scorsi un’ordinanza di custodia cautelare del GIP di Milano nei confronti di 18 persone.
A tal proposito, si vuole precisare che il titolare di ARREDOMANIA, i suoi collaboratori e dipendenti, sono totalmente estranei alle vicende relative a detta indagine e alle relative contestazioni, che non li riguardano in alcun modo.
A conferma di ciò, va doverosamente segnalato che l’attività commerciale del negozio sta proseguendo in modo assolutamente regolare, non essendo gli esercenti destinatari di alcun provvedimento da parte dell’Autorità Giudiziaria“.