fbpx

Morte Maradona, tre nuovi imputati fra il personale medico: l’accusa è di omicidio colposo per negligenza

Foto di Demian Alday Estevez / EPA/ Ansa

Morte Maradona, tre nuovi imputati fra il personale medico: lo psicologo Diaz e gli infermieri Madrid e Almiron accusati di omicidio colposo per negligenza

Morte Maradona, spuntano altri 3 imputati nelle indagini. Gli inquirenti continuano a valutare ogni dettaglio, ogni posizione possibile fra le persone strettamente collegate al fuoriclasse argentino, al fine di aver un quadro completo della situazione relativa alle ultime ore che hanno portato alla morte del ‘Pibe de oro’. Oltre alle accuse rivolte al neurochirurgo Leopoldo Luque e alla psichiatra Agustina Cosachov, secondo quanto riporta ‘Infobae’ ci sarebbero altri 3 indagati fra il personale medico per omicidio colposo per negligenza: il primo è lo psicologo Carlos Diaz che prese in cura Maradona nei mesi precedenti al decesso; gli altri due sono gli infermieri Dahiana Gisela Madrid che assisteva l’ex Napoli durante la convalescenza post operatoria e l’infermiere Ricardo Almiron presente il giorno del decesso nella casa di Tigre.

I magistrati inquirenti della Procura di San Isidro Laura Capra, Patricio Ferrari e Cosme Iribarren, coordinati dal Procuratore capo John Broyad, stanno cercando di ottenere dal giudice di garanzia Orlando Diaz il permesso di poter controllare i dati present nel cellulare di Maradona al fine di poter ottenere maggiori informazioni sul caso. Nei prossimi giorni inoltre, verrà riascoltata la cuoca ‘Monona’, mentre per la prima volta verrà sentita Griselda Vanesa Morel, la psicopedagoga di Dieguito Fernando, il figlio di Diego con Veronica Ojeda, che accompagnava l’ex compagna del Pibe nelle sue visite.