fbpx

Morte Maradona, le accuse della cuoca: “era stanco, ha detto basta. Amici? Tutti finti”

Foto di Demian Alday Estevez / EPA/ Ansa

Morte Maradona, la cuoca ‘Monona’ lancia pesanti accuse: Diego si era stancato di vivere, di tutte quelle persone che si professavano suoi amici non c’era mai nessuno

Mentre gli inquirenti indagano ancora sulla morte di Maradona, alla luce degli ultimi audio shock riguardanti il medico Luque, dall’Argentina arriva una particolare testimonianza di una persona molto vicina al ‘Diez’. Intervistata durante il programma ‘Los Escandalones’ su America Tv, la cuoca di Maradona, Romina Milagros Rodriguez detta ‘Monona’, ha raccontato gli ultimi giorni di vita di Diego.

Secondo la donna, l’ex fuoriclasse del Napoli era ormai stanco di vivere fra molte sofferenze. Inoltre, di tutti quelli che si sono professati sui amici stretti dopo la scomparsa, in casa con Diego non c’era mai nessuno. “Per me, si era stancato di tutto. Se vogliamo dire le cose come stanno, faceva dei miracoli. Ma era stanco. Voleva stare da solo, riposare e stare tranquillo. – ha spiegato la Rodriguez – Ha detto basta, la gente intorno lo faceva diventare matto. Con Diego c’erano sempre il personale della sicurezza, un suo nipote e io. Poi il segretario, e a volte veniva un fisioterapista. Mi indigna il fatto che tutti dicevano di essere amici di Diego. Parlano in tanti, ma nessuno è stato lì. Piangevano alla camera ardente, ma era tutto una bugia. Quando ha cominciato a venire Veronica Ojeda (ex compagna di Diego, ndr) portava il loro figlio, Dieguito Fernando, e quando arrivava il bambino, l’umore del padre cambiava. Giocavano insieme, andavano al patio, avevano un bellissimo rapporto“.