fbpx

Mondiali Sci Cortina, la nazionale femminile dell’Iran si presenta senza la CT Samira Zargari: il marito le vieta di partire

Mondiali Sci Cortina, la nazionale femminile dell’Ira non ha la sua CT Samira Zargari: il marito le ha impedito di partire. Scoppia la polemica

Rappresentare la propria nazionale è una delle emozioni più grandi per ogni atleta, coach o membro dello staff chiamato a difendere i colori e portare alta la bandiera del proprio Paese. Emozioni uniche che resteranno per sempre impresse nella memoria. Eppure c’è chi ancora, nel 2021, non ha potuto godere di questo privilegio unicamente perchè donna. La triste testimonianza arriva dal Medio Oriente, regione del mondo nella quale nonostante i numerosi passi avanti fatti negli ultimi anni, le donne sono ancora ben lontane da una parvenza di libertà personale.

Samira Zargari, commissario tecnico della nazionale femminile iraniana di sci alpino,non è partita alla volta dell’Italia per guidare gli atleti durante i Mondiali di Cortina. Il marito le ha impedito di lasciare l’Iran. Secondo le leggi vigenti nella repubblica islamica dell’Iran infatti, le donne devono avere il permesso dei mariti per ottenere il passaporto, ma lo stesso marito può successivamente porre un veto sull’eventuale viaggio della consorte. A poco sono serviti i tentativi di mediazione dei funzionari della federazione iraniana: il marito della campionessa nazionale di sci alpino 2007 è stato irremovibile. Quello accaduto non è nemmeno il primo caso del genere: 6 anni fa, Niloufar Ardalan, capitano della squadra di futsal femminile dell’Iran, non ha potuto prendere parte alla Coppa d’Asia poichè il marito le ha impedito di viaggiare.