fbpx

Messina, il primato di Cateno De Luca: è il Sindaco più ricco d’Italia, ecco quanto guadagna

Cateno de luca

Il primo cittadino di Messina è di gran lunga il più ricco: il Sindaco di Venezia Brugnaro (secondo nella speciale classifica) guadagna circa un quarto rispetto a De Luca

E’ tempo di dichiarazione dei redditi per i sindaci italiani e la domanda sorge spontanea: quanto guadagna Cateno De Luca? Una domanda lecita che i cittadini di Messina si pongono. Il primo cittadino nel “modello 7.30” inerente gli anni 2019 e 2020, pubblicato pochi giorni fa sul sito del Comune, infatti, ha dichiarato quasi un milione e 130mila euro nel 2018 e un milione e 6mila euro nel 2019 (tutte cifre che si riferiscono al lordo). In particolare, nell’ultima dichiarazione presentata, poco più di 944mila euro derivano da attività di “consulenza imprenditoriale, amministrativo-gestionale e pianificazione aziendale”, mentre “solo” 65.594 euro sono i suoi compensi da sindaco. In tutto fanno un milione e 6.232 euro: circa 84mila euro al mese.

Oltre ai suoi incarichi da sindaco di Messina e sindaco metropolitano, ad oggi Cateno De Luca risulta essere anche amministratore unico della società Dioniso Srl. Nel 2017, poco prima di essere eletto deputato regionale, si era invece dimesso dalla sua carica di direttore generale della Fenapi, patronato che lui stesso aveva fondato nel 1992 e di cui negli anni era stato anche vicepresidente. Questi numeri rendono l’amministratore della città dello Stretto il più ricco tra i suoi colleghi. Basti pensare che dopo De Luca c’è Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia, noto imprenditore, ex presidente di una holding, la “Umana”, che fattura 600 milioni di euro l’anno, e che però si ferma ad “appena” 259.446 euro dichiarati. Un distacco abbastanza netto.

Social come indice di popolarità, la classifica dei Sindaci su Facebook: De Luca 3° dietro solo a Raggi e de Magistris, bene Falcomatà