fbpx

Fare meglio della Reggina 2019-2020? Quasi impossibile! Ma poi arriva la Ternana. E per fortuna che lo ha fatto con un anno di ritardo…

reggina ternana Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Sembrava quasi impossibile, eppure c’è una squadra che sta facendo meglio della Reggina 2019-2020: è la Ternana di Lucarelli

La Reggina versione 2019-2020 era una schiacciasassi! Uno spettacolo, in tutti i sensi. Un miscuglio di aggressività, intensità, fame, cinismo, concretezza, solidità. Ne abbiamo elogiato i meriti ampiamente la scorsa stagione, avendo la fortuna e la possibilità di raccontarla in prima persona. Ad accomunare tanti, quasi tutti, un unico pensiero: “Fare meglio di questa squadra in futuro sarà quasi impossibile“. Nonostante qualche risultato più “umano” con l’inizio del girone di ritorno, replicare quel passo – specie per quanto riguarda i risultati – sarebbe stato veramente difficile per chiunque. “Ci riuscirà qualcuno magari, chissà quando. Tra 20 anni!“. BOOM! Crollato subito il “mito”.

Signori, la Ternana versione 2020-2021 è un qualcosa di allucinante, pazzesco. Almeno finora. E non sembrerebbero esserci all’orizzonte segni di cedimento. Non vince, stravince! Con chiunque. Terza, quinta o ultima in classifica, travolge le avversarie con un dominio netto e totale del campo. E ad oggi, confrontando le classifiche tra la stagione attuale e quella passata, sta facendo anche meglio della Reggina. Dopo la cinquina inflitta ieri al Catania, la compagine di Lucarelli si trova a 59 punti in graduatoria dopo 23 giornate. Il grande gruppo di Toscano, invece, al termine del 23° turno pareggiava al Granillo contro il Bari e saliva a quota 53.

6 punti di differenza, ma non è tutto. Alla voce gol fatti c’è un divario enorme! Alle 46 reti segnate dalla Reggina fino a quel momento, si contrappongono le attuali 61 (!) dei rossoverdi. 15 in più. Quasi uguale la voce gol subiti (17 Reggina contro 16 Ternana). Mentre, dato ancora più “pauroso”, la Ternana non ha mai perso finora, mentre Denis e compagni avevano segnato alla voce “sconfitte” un 2, frutto dei match persi contro Cavese e Virtus Francavilla.

Per certi versi, il club amaranto si può ritenere fortunato. Chissà infatti come sarebbe andato il cammino nello scorso campionato se questa Ternana di Lucarelli fosse nata un anno prima…