Categoria: EDITORIALINEWSSPORT

Coppa Italia, Cristiano Ronaldo ribalta l’Inter! Il Derby d’andata va alla Juventus ma la qualificazione è in bilico

Cristiano Ronaldo risponde con una doppietta al gol iniziale di Lautaro Martinez: la Juventus si aggiudica il primo Derby di Coppa Italia. Fra 7 giorni il ritorno

La Juventus soffre e va in svantaggio, Cristiano Ronaldo si sveglia dopo un ‘lungo digiuno’ e la tira fuori dai guai. Si può riassumere così, a grandi linee, il match Inter e Juventus valevole per la prima delle due semifinali di Coppa Italia. Trattandosi del Derby d’Italia però, non la gara non può essere ridotta ad un semplice riassunto. La coppa nazionale è un obiettivo serio di entrambe le squadre: i nerazzurri, fuori dalla Champions, vogliono giocarsela fino alla fine, soprattutto dopo aver eliminato il Milan; i bianconeri sono ancora in corsa su tuti i fronti e vogliono legittimare la gestione Pirlo, a volte un po’ altalenante sotto il profilo dei risultati, a suon di trofei dopo aver già vinto la Supercoppa.

Inter che parte con la solita intensità, marchio di fabbrica di Antonio Conte. Il pressing nerazzurro costringe la Juventus a forzare diverse giocate, particolarmente nell’uscita del pallone che spesso finisce in fallo laterale o direttamente fra i piedi dei calciatori nerazzurri. Più volte i bianconeri perdono palloni sanguinosi sulla propria trequarti, cercando comunque con personalità di non snaturare l’idea di Pirlo di una partenza ragionata, palla al piede, dal basso. L’Inter prende in mano il pallino del gioco e già al 9′ minuto passa in vantaggio con una bella azione di contropiede finalizzata da Lautaro Martinez servito al centro dell’area di rigore da Barella.

La Juventus accusa il colpo ma non si scompone anzi, viene fuori alla distanza. Cuadrado si procura un rigore sfruttando, con la sua solita malizia, un’ingenuità di Ashley Young. Cristiano Ronaldo si presenta dal dischetto e, dopo 3 partite senza gol (che per lui sembrano un’eternità), firma l’1-1. Questa volta è l’Inter ad incassare il colpo, meno bene però dei rivali. Una disattenzione difensiva infatti, 10 minuti dopo, costa carissima: Ronaldo approfitta dell’errore fra Bastoni e Handanovic e segna a porta vuota il gol del definitivo 1-2. Nella ripresa i tentativi di ristabilire la parità dell’Inter non danno il risultato sperato. La Juventus vendica la sconfitta in campionato e si mette in una posizione di leggero vantaggio in vista della gara di ritorno, fra 7 giorni, allo Stadium: il discorso qualificazione però resta apertissimo.