fbpx

Inter in crisi economica? La presa di posizione di Suning: sostegno confermato, ma si cerca un partner esterno

Foto di Riccardo Antimiani / Ansa

Suning fa chiarezza sulla situazione economica dell’Inter: il colosso cinese conferma ‘l’impegno economico’ ma cercherà un partner

Il miglior momento sportivo degli ultimi anni dell’Inter coincide con una situazione finanziari instabile. La proprietà cinese, che ha ereditato da Thoir il club nerazzurro, ha garantito investimenti importanti, quello di Lukaku (74 milioni) su tutti, salvo poi ‘chiudere i rubinetti’ nelle ultime sessioni di mercato. Il motivo è presto detto: la situazione Coronavirus e l’impatto che la pandemia ha avuto in Cina sul colosso Suning di proprietà della famiglia Zhang. Le voci sulla volontà di cedere l’Inter, per concentrarsi sul business in Cina, hanno iniziato a circolare con grande insistenza. Un comunicato, che doveva restare interno all’azienda, ha inoltre confermato la volontà di Zhang in persona di cedere le ‘attività irrilevanti’.

Inter Media and Communication ha spiegato la propria posizione attraverso un comunicato ufficiale: “la nostra proprietà è in trattative per fornire una serie di soluzioni nell’ambito della struttura del capitale e della gestione della liquidità – si legge –. Suning ha confermato il proprio impegno per il sostegno finanziario del club con o senza un supporto esterno. In ogni caso, è ragionevole e prudente rivolgere lo sguardo anche all’esterno. In tal senso, Suning ha nominato consulenti e advisor in Asia per lavorare a stretto contatto in modo da trovare partner strategici, utili sia sotto forma di iniezione di capitale ma non solo. I colloqui con potenziali partner sono costanti“.