fbpx

I lavoratori della Messina social city della Fiadel non condividono l’emendamento dei consiglieri comunali

Palazzo Zanca Messina

Messina: si è tenuta ieri pomeriggio l’assemblea straordinaria dei lavoratori della Messina Social City di tutti i servizi iscritti alla FIADEL

Si è tenuta ieri pomeriggio l’assemblea straordinaria dei lavoratori della MessinasocialCity  di tutti i servizi iscritti alla FIADEL  per discutere del contenuto di alcuni emendamenti presentati dai Consiglieri Comunali .Non possiamo fare a meno  di esprimere la nostra contrarietà alla previsione di 400 mila euro  a carico del bilancio comunale  e quindi sottratto ai bisogni della collettività per  l’aumento orario di 1 ora la settimana  al personale ASACOM  e altre risorse per l’istituzione di una  figura per assistenza domiciliare ai ragazzi disabili.

I dipendenti della MessinaSocialCity con la FIADEL hanno già presentato una serie di proposte  che sono già al vaglio all’Azienda Speciale e al Sindaco di Messina C ateno De Luca:

1)    La stabilizzazione del personale ASACOM del personale OSA  e gli ex Casa Serena in servizio al 28 febbraio 2019 che erano titolari di contratto di diritto privato., data del transito dalla cooperative all’Azienda Speciale . Al riguado la FIADEL ha già la proposta dei bandi di selezione pubblica. La pandemia ha  costretto l’azienda a rinviare il confronto con i sindacati e la pubblicazione dei  bandi;

2)    Aumento orario dei dipendenti che sono transitati con contratto di lavoro a 24 , 27, o 30 per uniformare tutti i dipendenti ai 38 ore settimanali .La FIADEL ha già  predisposto  un piano finanziario.

3)    Successivamente cambio di applicazione del CCNL…

4)     Tutto questo consentirà all’Azienda di nuova costituzione di ampliare nelle fasce  servizi antimeridiane che pomeridiane in quanto l’Azienda avrebbe a disposizione almeno 300 unità di personale full- time da impegnare in tutti i servizi  a beneficio della collettività.

Ribadiamo proposte già presentate. Le proposte presentate da alcuni consiglieri sembrano finalizzare a soddisfare singole esigenze di lavoratori e finalizzate sono a fini elettorali e non a migliorare  servizi da rendere alla collettività e alle fasce più deboli. Significa che molti consiglieri sono distanti dalla realtà messinese.

I dipendenti della MessinaSocialCity infine invitano i Consiglieri a prestare attenzione a non mettere in contrapposizione gli appetiti di singoli lavoratori con i cittadini percettori della Family Card e di non metterci in pasto in beghe che hanno il fine solo elettorale.