fbpx

Naomi Osaka vince gli Australian Open! Piegata Brady in finale: è il quarto Slam della sua carriera

Foto di Dave Hunt / Epa / Ansa

Naomi Osaka vince la finale degli Australian Open: è il quarto Slam della sua carriera. La tennista nipponica ha sconfitto Jennifer Brady in 2 set

Nell’incertezza che ha caratterizzato il circuito femminile negli ultimi anni, da quando Serena Williams, fra maternità e infortuni, ha lasciato un vuoto di potere nel WTA, Naomi Osaka è stata una delle tenniste più costanti. La giocatrice giapponese si è portata a casa tre Slam negli ultimi 3 anni: US Open 2018 e 2020, Australian Open 2019. Da pochi minuti è arrivato anche il quarto torneo major della sua giovane carriera. La 23enne nipponica ha alzato le braccia al cielo sul cemento della Rod Laver Arena di Melbourne, vincendo per la seconda volta gli Australian Open.

La numero 3 al mondo, data per favorita alla vigilia della sfida che la vedeva opposta alla numero 24 al mondo, Jennifer Brady, non ha steccato. Un 4-6 / 3-6 le ha permesso di vincere il 4° Slam della sua carriera mantenendo intatto lo score nelle finali nelle quali Osaka sembra una sentenza: 4 volte all’ultimo atto, 4 volte tornata a casa insieme alla coppa. La giapponese ha trionfato con merito eliminando due tenniste eccellenti come Garbine Muguruza e Serena Williams, più semplice invece il cammino di Jennifer Brady, alla sua prima finale Slam in carriera, arrivata battendo Muchova (25 WTA) come avversaria più ostica. Naomi Osaka si conferma il presente e il futuro del tennis femminile in quanto prestanza fisica, talento e anche una certa solidità mentale nei momenti clou: la tennista asiatica sarà da lunedì la nuova numero 2 al mondo a spese di Simona Halep, la Brady si accontenta di un bel balzo al 13° posto a ridosso delle migliori 10 del circuito.