fbpx

Femminicidio Palermo, il marito confessa: gelosia per una presunta relazione extraconiugale

  • Foto di Ignazio Marchese / Ansa
    Foto di Ignazio Marchese / Ansa
  • Foto di Igor Petyx / Ansa
    Foto di Igor Petyx / Ansa
/

Femminicidio Palermo, il marito della vittima confessa: il movente sarebbe la gelosia dovuta ad una presunta relazione extraconiugale

Femminicidio Palermo, novità nelle indagini. Salvatore Baglione, marito della vittima, ha confessato di aver ucciso la moglie Piera Napoli (32 anni). Il motivo scatenante l’omicidio sarebbe stato la gelosia per una presunta relazione extraconiugale che la moglie intratteneva da diversi mesi con un altro uomo, della quale il marito si è detto a conoscenza. Secondo quanto riferito da Baglione al pm Federico Napoli e al capitano della compagnia dei carabinieri di San Lorenzo, Simone Calabrò, nel corso dell’interrogatorio, la donna si trovava in bagno nel momento in cui avrebbe confessato a Baglione che non lo amava più e voleva lasciarlo. A quel punto, in un raptus d’ira, il marito ha afferrato un coltello 35 centimetri con una lama di 20 e le ha inferto diverse coltellate sul viso, al capo e sul tronco. Successivamente ha coperto il corpo, nascosto il coltello nello sgabuzzino, accompagnato i figli (ignari di tutto) dai nonni ed è andato a confessare l’omicidio ai carabinieri che, una volta constatata la verità delle dichiarazioni di Baglioni lo hanno portato in carcere al Pagliarelli.