fbpx

Crisi di Governo, Draghi accetta l’incarico: “la sfida è vincere la pandemia e rilanciare l’Italia” [LIVE]

  • Foto di Roberto Monaldo / Ansa
    Foto di Roberto Monaldo / Ansa
  • Foto di Francesco Ammendola / Ansa
    Foto di Francesco Ammendola / Ansa
  • Foto di Francesco Ammendola / Ansa
    Foto di Francesco Ammendola / Ansa
  • Foto di Roberto Monaldo / Ansa
    Foto di Roberto Monaldo / Ansa
  • Foto di Roberto Monaldo / Ansa
    Foto di Roberto Monaldo / Ansa
  • Foto di Roberto Monaldo / Ansa
    Foto di Roberto Monaldo / Ansa
  • Foto di Angelo Carconi / Ansa
    Foto di Angelo Carconi / Ansa
  • Foto di Angelo Carconi / Ansa
    Foto di Angelo Carconi / Ansa
  • Foto di Angelo Carconi / Ansa
    Foto di Angelo Carconi / Ansa
  • Foto di Angelo Carconi / Ansa
    Foto di Angelo Carconi / Ansa
  • Foto di Ettore Ferrari / Ansa
    Foto di Ettore Ferrari / Ansa
  • Foto di Ettore Ferrari / Ansa
    Foto di Ettore Ferrari / Ansa
  • Foto di Ettore Ferrari / Ansa
    Foto di Ettore Ferrari / Ansa
  • Foto di Ettore Ferrari / Ansa
    Foto di Ettore Ferrari / Ansa
  • Foto di Fabio Frustaci / Ansa
    Foto di Fabio Frustaci / Ansa
  • Foto di Francesco Ammendola / Ansa
    Foto di Francesco Ammendola / Ansa
  • Foto di Angelo Carconi / Ansa
    Foto di Angelo Carconi / Ansa
  • Foto di Ettore Ferrari / Ansa
    Foto di Ettore Ferrari / Ansa
/

La giornata politica in diretta e tutti gli aggiornamenti live. L’ex presidente della Bce ha terminato il colloquio con il presidente della Repubblica per il conferimento dell’incarico per la formazione di un nuovo esecutivo. Il M5S si spacca sulla fiducia, Renzi plaude alla scelta, il Pd attacca Italia Viva. Fornaro (Leu): “Lo ascolteremo e poi decideremo”. Vertice del centrodestra che si mostra compatto

Fallito il tentativo di un Conte Ter, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha invitato le forze politiche per votare un esecutivo di “alto profilo” che sarà guidato da Mario Draghi. L’ex presidente della Bce è arrivato al Colle poco prima di mezzogiorno per incontrare il Capo dello Stato e ricevere l’incarico di formare il nuovo governo. Il Movimento 5 Stelle è nettamente diviso sulla vicenda, non tutti all’interno del partito condividono la linea del partito di non sostenere il nuovo esecutivo. “Siamo per un governo tecnico, non voteremo per Draghi”, fa sapere il capo politico Vito Crimi. Ma in molti tra i grillini ribattono che “bisogna pensare al Paese”. Alle 15 ci sarà la resa dei conti in un’assemblea dei gruppi parlamentari 5S che si annuncia molto complicata.

Intanto, il giorno dopo aver fatto saltare il tavolo delle trattive con la maggioranza, Matteo Renzi su Twitter scrive: “Draghi va sostenuto, è l’ora dei costruttori”. L’atteggiamento del leader di Italia viva nella crisi è stato aspramente criticato dal Pd e dal segretario Nicola Zingaretti, mentre il vicesegretario dem Andrea Orlando rispetto all’ipotesi di un esecutivo guidato dall’ex presidente della Bce spiega: “in Senato pesiamo per l’11 per cento, il Pd dovrà ragionare su cosa fare anche in relazione a cosa faranno gli altri”. Leu invece non ha ancora preso posizione: “ascolteremo Draghi e decideremo”, fa sapere il capogruppo alla Camera Federico Fornaro.

Intanto è iniziato, a Palazzo Montecitorio, il vertice di centrodestra convocato per trovare una posizione comune sul governo istituzionale guidato da Mario Draghi. All’incontro partecipano Matteo Salvini, Giorgia Meloni, Antonio Tajani, e i centristi Maurizio Lupi (NcI), Giovanni Toti (Cambiamo) e Antonio De Poli (Udc). In collegamento video Silvio Berlusconi“Se siamo arrivati a questo punto, con Giuseppe Conte e il suo pessimo governo che non sono più a Palazzo Chigi, è merito del  fatto che il centrodestra è rimpasto compatto”. Come riferiscono fonti della Lega, l’ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini aprendo il vertice del centrodestra. A inizio riunione c’è stato un applauso dei presenti.

Quirinale, Draghi ha accettato l’incarico con riserva

“Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto questa mattina al Quirinale il professor Mario Draghi al quale ha conferito l’incarico. Il prof Draghi si è riservato di accettare”. Questa la dichiarazione del Quirinale letta dal segretario generale Ugo Zampetti rilasciata dopo un’ora e dieci di colloquio tra Mattarella e Draghi.

Draghi: “grazie a Mattarella, la sfida è vincere la pandemia e rilanciare l’Italia”

mario-draghi-sergio-mattarella“Ringrazio il presidente della repubblica per la fiducia che mi ha voluto accordare.E’ un momento difficile, il presidente ha ricordato la drammatica crisi sanitaria con i suoi gravi effetti. Servono risposte all’altezza della situazione, ed è con questo impegno che rispondo positivamente: vincere la pandemia, completare la campagna vaccinale, rilanciare il paese sono le sfide. Abbiamo a disposizione le risorse straordinarie della Ue, abbiamo la possibilità di fate molto per i nostri cittadini e per rafforzare la coesione sociale”. Lo ha detto Mario Draghi dopo l’incontro con il presidente Sergio Mattarella al Quirinale.

Draghi: “mi rivolgo al Parlamento con grande rispetto”

Lasciando il Quirinale, il presidente del Consiglio incaricato Mario Draghi si reca prima alla Camera e poi al Senato per comunicare ai presidenti delle Camera di aver ricevuto l’incarico dal presidente della Repubblica di formare un nuovo governo. “Con grande rispetto mi rivolgerò al parlamento, espressione della sovranità popolare. Scioglierò la riserva al termine delle consultazioni. Sono fiducioso che dal confronto con i partiti, con i gruppi parlamentari e le forze sociali emerga unità e capacità di dare una risposta responsabile”, ha affermato Draghi.

Draghi: dopo il Quirinale prima va alla Camera e poi al Senato

Lasciando il Quirinale, il presidente del Consiglio incaricato Mario Draghi si reca prima alla Camera e poi al Senato per comunicare ai presidenti delle Camere di aver ricevuto l’incarico dal presidente della Repubblica di formare un nuovo governo.

Draghi giunto alla Camera

Il presidente del Consiglio incaricato Mario Draghi è giunto alla Camera per incontrare il presidente della Camera Roberto Fico.

Draghi si sposta al Senato

Mario Draghi ha lasciato Montecitorio dopo l’incontro con il presidente della Camera Roberto Fico. L’incontro è durato circa mezz’ora. Successivamente si è spostato a Palazzo Giustiniani per incontrare il presidente del Senato, Elisabetta Casellati, con la quale ha discusso per circa un’ora.

Draghi incontra Conte

Il presidente del Consiglio incaricato, Mario Draghi, è giunto a Palazzo Chigi intorno alle 15.30 per un colloquio con il presidente dimissionario Giuseppe Conte.

Terminato il vertice del centrodestra, Salvini: “obiettivo unità alle consultazioni”

“Ribadiamo con coerenza che la strada maestra sono le elezioni. Se il professor Draghi ci incontrerà andremo ad ascoltare, a proporre e a valutare Non abbiamo pregiudizi. L’obiettivo è presentarsi uniti alle consultazioni. Io lavoro perché il centrodestra sia sempre compatto”. Lo afferma il leader della Lega Matteo Salvini al termine del vertice del centrodestra.

Calenda: “contribuiremo a costruire una solida maggioranza in Parlamento”

“Per quanto concerne Azione non è neanche lontanamente immaginabile che Draghi non trovi il necessario sostegno in Parlamento. Faremo tutto quanto è nelle nostre possibilità per contribuire a costruire una solida maggioranza in Parlamento”, ha commentato sui social il leader di Azione Carlo Calenda.

Con Mario Draghi finisce l’era del Governo delle dirette facebook: la sobrietà alla guida del Paese

Draghi convince i mercati: la Borsa di Milano apre in forte rialzo e spread in calo