fbpx

Cosenza-Reggina, Baroni sul turnover e sugli acciaccati: “Sto valutando. Tempestilli? Dispiace, ma restiamo concentrati”

baroni reggina

Le parole del tecnico amaranto Marco Baroni nella conferenza stampa della vigilia del derby calabrese tra Cosenza e Reggina

Quattro risultati utili di fila, di cui due vittorie consecutive e tre clean sheet. E ora c’è il derby alle porte. La Reggina non poteva arrivarci nel modo migliore alla sfida di domani sera in casa del Cosenza (clicca QUI per vedere la partita). La troupe di Baroni è concentrata alla sfida del San Vito-Marulla contro una delle migliori difese della categoria ma anche il peggior attacco. Di questo e non solo ha parlato, nella conferenza stampa della vigilia, il tecnico amaranto. Queste le sue parole.

L’INCONTRO COI TIFOSI DI POMERIGGIO“Quell’incontro pre Vicenza fu molto importante, i tifosi parlarono in maniera eccezionale chiedendo impegno e attaccamento. Oggi ci sarà questo nuovo momento di condivisione anche se poi sapete che non si possono fare assembramenti. Per noi è importante sapere che loro sono sempre con noi. L’iniziativa è molto importante. Da Vicenza a oggi c’è stato molto lavoro da parte mia e della squadra. L’importanza di questa partita è inutile ricordarla. Come dico sempre ben vengano queste gare perché sono la nostra vita”.

Reggina, che bellezza! I tifosi caricano la squadra prima della partenza per Cosenza: “Noi vogliamo questa vittoria” [FOTO e VIDEO]

DIMISSIONI TEMPESTILLI“Quando va via una persona, seppur l’abbia conosciuta per poco tempo, fa sempre dispiacere. Noi siamo professionisti e dobbiamo guardare il campo. Io non permetto distrazioni in questo momento, richiamo la squadra ogni giorno al nostro obiettivo e alla crescita costante, ai miglioramenti. Sarebbe un errore pensare che abbiamo fatto qualcosa, non abbiamo fatto niente”.

COSENZA “Affrontiamo una gara contro una rivale importante. Non è la squadra incontrata all’andata, è centrata, ha delle risorse importanti sia individuali che di collettivo. Tremolada come gli altri nuovi arrivi ha arricchito l’organico riempiendo le mancanze che aveva. Non mi aspetto un atteggiamento remissivo da parte dell’avversario. Ha solidità, compattezza. Domani la affronteremo a viso aperto entrambe. Io non scendo mai in campo per pensare al pari. Andiamo per vincere e lo farà anche il Cosenza. Il passato e i numeri sono fatti per essere sfatati. Guardo il presente e so che c’è una squadra solida e brava nelle transizioni. Non ha mai vinto in casa? E’ meglio non dirlo ora questa cosa (ride, ndr). Dà comunque filo da torcere a tutti”.

ACCIACCATI E INDISPONIBILI – “Menez ha lavorato, sta molto meglio. Prima dell’allenamento parlerò anche con lui. Ieri hanno fatto accertamenti strumentali Situm e Micovschi. Quest’ultimo è completamente recuperato e vediamo se convocabile. Situm invece ne avrà ancora per qualche giorno”.

NIENTE TIMORI“Non mi piace parlare di timori perché la squadra non deve andare in campo con paura di sbagliare. Mi sembrano alibi. La squadra deve stare dentro la partita. Ci sono ovviamente gli avversari. Con l’Entella siamo andati in vantaggio subito e loro sono stati subito aggressivi. Ho rivisto la partita, sbagliamo ancora delle transizioni ma ho visto un buon equilibrio e non abbiamo subito molto”.

TURNOVER“Sul campo ci possono essere situazioni che possono modificarsi anche in corsa. Lavoro più su di noi che sull’avversario. Nell’ultima gara il Cosenza ha cambiato un po’ nel modo di giocare nella ripresa. Comunque abbiamo ancora un allenamento al pomeriggio. Il turnover è una delle cose che sto valutando. Specialmente i nuovi acquisti si stanno integrando piano piano. Sono attento alle risorse energetiche, dei giocatori che hanno tirato un po’ di più la carretta. Valuterò oggi dopo la seduta”.

Cosenza-Reggina, i convocati di Baroni: Micovschi non ce la fa, tre gli assenti

Cosenza-Reggina, dove vedere il match di Serie B: info su diretta Tv e live Streaming