fbpx

Coppa Italia, Juventus prima finalista: Inter costretta allo 0-0, noia barattata con un biglietto per la finale

Foto di Alessandro di Marco / Ansa

La Juventus ferma l’Inter sullo 0-0 e stacca il biglietto per la finale di Coppa Italia: decisivo il successo in rimonta della gara d’andata a San Siro

In vista della gara di questa sera, Pirlo aveva chiesto una “partita da Juventus“: se nella sua mente intendeva la partita di una squadra solida, attenta e che puntava unicamente ad ottenere il passaggio del turno, a qualunque costo, ha avuto ciò che voleva. Forte della vittoria maturata all’andata, grazie alla rimonta guidata dalla doppietta di Cristiano Ronaldo, i bianconeri sono scesi in campo questa sera allo Stadium con la sicurezza di poter gestire il vantaggio senza scoprirsi troppo. Il piano partita è stato tanto semplice quanto efficace: massima attenzione difensiva nonostante l’utilizzo di una riserva, seppur talentuosa, come Demiral; limitare gli spunti di Hakimi; evitare di far girare Lukaku fronte alla porta il più vicino possibile all’area di rigore. Missione compiuta.

Certo, la gara ne ha risentito in termini di spettacolo, vista la caratura delle due squadre in campo e lo spettacolo offerto all’andata, ma come recita il motto bianconero “vincere non è importante, è l’unica cosa che conta“. Oggi la vittoria sarebbe arrivata sotto forma di passaggio del turno, indipendentemente dal risultato e anche uno 0-0 è andato più che bene. Ci si aspettava qualcosa di più dall’Inter che avrebbe dovuto fare la partita, ma la continua ricerca di Lukau, ben contenuto dalla retroguardia bianconera, non ha portato alcun risultato utile. Paradossalmente è stata la Juventus ad avere le occasioni più nitide con due conclusioni da dentro l’area neutralizzate da un’ottimo Handanovic. Inter che dopo la Champions League abbandona la seconda competizione stagionale. Domani la seconda semifinale: Pirlo e i suoi ragazzi attendono la vincente di Atalanta-Napoli.