fbpx

Consultazioni Draghi, Lupi: “rispondiamo con serietà all’appello di Mattarella”. Sgarbi: “il nuovo Governo non sia composto da nessuno del precedente esecutivo”

mario-draghi Foto di Roberto Monaldo / Ansa

Maurizio Lupi e Vittorio Sgarbi hanno confermato la loro fiducia al premier incaricato Mario Draghi

“Abbiamo riconfermato al presidente incaricato la nostra stima, ma dopo aver sentito la sintesi del programma del nuovo governo, abbiamo condivisione in particolare la parte sul governo fortemente europeista e sui punti relativi al piano delle vaccinazioni, lavoro, riaprire i cantieri, la scuola, il sud che può essere la capitale del Mediterraneo”. Lo ha detto il deputato e presidente di “Noi con l’Italia”, Maurizio Lupi, al termine delle consultazioni con il presidente del Consiglio incaricato, Mario Draghi. “E’ evidente che stiamo rispondendo con serietà e responsabilità all’appello rivolto dal presidente Mattarella – ha aggiunto – . Diamo convintamente la risposta al presidente Draghi, e non credo ci debbano essere veti se non la condivisine di un programma per dare un contributo al rilancio del paese”.

Il deputato Vittorio Sgarbi ha sottolineato che serve “un mandato che non può essere a termine, sul resto siamo stati colpiti dalla lucidità e della precisione del presidente incaricato. Deve essere un governo dove non ci sia nessuno del precedente ‘depressivo” governo e anche una certa riduzione di ‘petali’ di Arcuri, importante la scuola ma anche il turismo. Ho detto a Draghi se per la fiducia al governo si può aspettare lunedì perché venerdì ho un impegno importante”.