fbpx

Commisso e l’amore per la Calabria: “orgoglioso di dare lavoro a gente che viene dal Sud Italia come me”

rocco commisso presidente fiorentina calabria Foto di Simone Arveda / Ansa

All’interno di quello che diverrà il centro sportivo della Fiorentina sono stati piantati degli alberi d’ulivo, altro probabile riferimento alla sua Calabria, terra di cui Commisso ne ha sempre rivendicato le origini

Rocco Commisso e l’ennesima dimostrazione del suo amore per la Calabria. Si apre ufficialmente il cantiere per la costruzione del Viola Park, il futuro centro sportivo di proprietà della Fiorentina. Un grande investimento a cui il patron americano tiene molto e che tra poco più di un anno, circa, permetterà alla prima squadra e alle formazioni giovanili e femminili del club viola di poter svolgere gli allenamenti in una struttura all’avanguardia e in un contesto bellissimo. “Due anni ho detto di essere venuto in Italia per restituire qualcosa all’Italia, la terra dove sono nato”, ha affermato Commisso che poi fa riferimento ai lavori iniziati simbolicamente questa mattina: “a distanza di tre mesi dal bando, ho affidato i lavori ad un ragazzo di Prato, ma con origini della Sila, in Calabria, che si chiama Giovanni Nigro. Qui l’altro giorno ho visto lavorare ragazzi della Basilicata, della Puglia, della Sicilia e della Calabria. Questo per me è molto bello, aver dato lavoro a Firenze, la città più bella del mondo, a gente che proviene dal Sud come me. Sono davvero orgoglioso”.

Commisso: “seguo la Reggina, spero che arrivi presto in Serie A. In futuro prometto di organizzare un’amichevole con la Fiorentina”